F1- Ufficiale: il Qatar ospiterà il Gp a novembre con un accordo di 10 anni!

Il circuito internazionale di Losail del Qatar riempirà come previsto lo slot del 21 novembre nel calendario 2021 della Formula 1, ma il paese si è anche assicurato un contratto di locazione di dieci anni con lo sport dal 2023.

I successivi rinvii e cancellazioni dei Gran Premi d’Australia e del Giappone hanno lasciato un vuoto di fine novembre nel programma di 23 gare della F1, con il Qatar che si è inserito nei ranghi per ospitare il suo Gran Premio inaugurale.

Così, dopo la MotoGP che utilizza il circuito dal 2004, Losail della penisola arabica è all’altezza degli standard FIA per ospitare una gara di F1. Ma anche la vicinanza geografica del Paese all’Arabia Saudita e ad Abu Dhabi, che ospiteranno gli ultimi due round del campionato mondiale 2021, ha favorito l’inclusione del Qatar nel programma della F1. Tuttavia, l’accordo decennale del paese con la F1 è stato inaspettato.

“C’era una forte volontà da parte del Qatar di essere utile alla F1 e, nel corso di questo processo, è stata discussa e concordata la visione di una partnership più lunga per 10 anni”, si legge in una dichiarazione della F1. “Come parte dell’accordo a lungo termine, le discussioni continueranno in merito alla posizione del Gran Premio dal 2023 con ulteriori dettagli che verranno forniti in un secondo momento”.

L’amministratore delegato della F1 Stefano Domenicali ha elogiato gli sforzi della Qatar Motor & Motorcycle Federation (QMMF) e delle autorità del Qatar nell’organizzare con breve preavviso il round 21 del campionato di F1 di quest’anno

“Siamo molto lieti di accogliere il Qatar nel calendario della Formula 1 in questa stagione e a lungo termine dal 2023”, ha affermato Domenicali. “La Qatar Motor & Motorcycle Federation e le autorità sono state incredibili e si sono mosse a grande velocità per garantire che la gara possa svolgersi in questa stagione sul circuito di Losail, famoso per ospitare la MotoGP. “Abbiamo dimostrato che possiamo continuare ad adattarci e c’è un grande interesse per il nostro sport e la speranza da molte località di avere un Gran Premio. “L’enorme sforzo di tutti i team, della F1 e della FIA ha reso possibile fornire un calendario di 22 gare, qualcosa di davvero impressionante durante un anno impegnativo e qualcosa di cui possiamo essere tutti orgogliosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.