Sofia Goggia dopo l’infortunio: ‘Se questo è il piano di Dio devo accettarlo’

Il giorno dopo il suo incidente a Cortina, l’italiana ha condiviso le sue prime riflessioni sui social e ha iniziato la sua riabilitazione tra piscina e sessioni di crioterapia.

Sofia Goggia ha iniziato la sua corsa contro il tempo per competere alle Olimpiadi invernali di Pechino 2022 e difendere il suo titolo di discesa libera.

Domenica l’azzurra ha riportato una distorsione al ginocchio sinistro a seguito di una caduta durante il SuperG casalingo di Cortina d’Ampezzo e una scansione medica a Milano ha anche rivelato una lesione parziale del legamento crociato e una piccola frattura del perone.

Goggia ha iniziato la sua riabilitazione in piscina e sta ricevendo un trattamento di crioterapia per ridurre il gonfiore al ginocchio: l’obiettivo – come ha svelato in un comunicato dopo la risposta dei medici – è schierarsi per la discesa olimpica in programma a Yanqing il 15 febbraio.

Lunedì la 29enne ha colto l’occasione per ringraziare fan e amici per il supporto nelle ultime ore e ha scritto su Instagram: “Se questo è il progetto di Dio per me, posso solo aprire le braccia, accoglierlo e accettarlo. E andare avanti”.

Il post è stato accompagnato da un cuore spezzato e un cuore pieno.

Goggia è stata nominata portabandiera per l’Italia, con la cerimonia di apertura che si è svolta il 4 febbraio allo Stadio Nazionale. Ma secondo il quotidiano la Gazzetta dello Sport la sciatrice sbarcherà in Cina solo intorno all’8 febbraio per continuare gli allenamenti a casa e quindi non potrà partecipare all’evento.

Sabato 12 febbraio è previsto l’allenamento obbligatorio per la discesa libera.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.