PROSEGUE LA QUINTA EDIZIONE DEL FESTIVAL SPORTIVAMENTE: INSIEME PER ABBATTERE LE BARRIERE

Sassuolo, 4 dicembre 2021

A seguito degli appuntamenti delle tre giornate, la quinta edizione del Festival SportivaMente prosegue con gli eventi organizzati dall’associazione Fuori Campo 11, grazie al patrocinio della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Sassuolo, della Fondazione di Modena e dei molti partner coinvolti, con l’obiettivo di abbattere le barriere contro le disabilità.

SABATO 4 dicembre – continuano la mattina presso il Crogiolo Marazzi gli incontri legati al festival SportivaMente con l’intervista alla campionessa Assunta Legnante, vincitrice di due medaglie d’argento, nel getto del peso F12 e nel lancio del disco F11 alle recenti Paralimpiadi di Tokyo.

L’evento si è aperto con una bellissima intervista tra Assunta Legnante e il giornalista di Rai Sport Jacopo Volpi alla presenza di una classe dell’I.I.S. Elsa Morante di Sassuolo durante la quale Assunta ha raccontato qual è stato il suo percorso personale legato alla perdita della vista, all’infortunio avuto al tendine di Achille e alle successive vittorie conseguite a Tokyo.

Una cosa fondamentale che ha trasmesso ai ragazzi è stata il non mollare mai, nonostante tutto e il rialzarsi sempre con forza, coraggio e determinazione.

«Che fai ora, ti fermi?» – la domanda rivolta da Jacopo Volpi ad Assunta Legnante.

«Io, finchè non scendo dal podio, non smetto» – la risposta.

Un’altra testimonianza importante è stata quella portata da Simone Bellino che ha presentato il suo progetto Sporters grazie al quale, accedendo al sito www.sporters.it, si ha la possibilità di conoscere le esperienze di campioni olimpici e paralimpici.

Nel pomeriggio gli incontri sono continuati presso Vetriceramici srl con l’intervista realizzata da Gianluca Gasparini alla nuotatrice e campionessa Arjola Trimi, a Nicoletta Tinti, ex ginnasta e dal 2014 danzatrice e fondatrice della compagnia di danza Inoltre e a Sergio Santinelli, fotografo e graphic designer in merito al libro “Diverrai diamante”.

Il volume, realizzato da Santinelli, racconta, attraverso la purezza del bianco e nero, la vita di donne oltre le loro ferite e di come, quello che può apparire ferita possa poi trasformarsi in feritoia da cui far uscire la luce.

«Le donne del libro sono già diamanti, ma hanno bisogno di riconoscersi come tali» – queste le parole di Santinelli al microfono di Gianluca Gasparini.

DOMENICA 5 dicembre – nella giornata di domenica si chiude il Festival con due eventi molto importanti:

alle ore 10:00 è in programma l’incontro “MENS SANA IN CORPORE SANO: LA SFIDA EDUCATIVA DEL TERZO MILLENNIO” in merito al tema pro-Muovere ben-Essere insieme a Barbara Fontanesi che intervisterà la pedagogista Luisa Piarulli e la scrittrice e pedagogista Gabriella Landini Saba.

L’evento è realizzato in collaborazione con Csi Modena ed è valido come credito formativo per allenatori, dirigenti, educatori sportivi ed operatori sportivi della disabilità. 
Alle ore 15:00 è il momento della Yellow Run con partenza da piazzale della Rosa a Sassuolo alla presenza di tre madrine d’eccezione: le campionesse Rita Cuccuru, Cecilia Camellini ed Asia Santarsiero.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.