66° Campaccio Cross Country: vittoria di Kwizera e Daniel, storico podio per Yeman Crippa

SAN GIORGIO SU LEGNANO (MI) – Un leone affamato, è questo lo spirito in gara al Campaccio di Yeman Crippa che ci ha provato e ci ha creduto attaccando e balzando in testa nel quarto dei cinque giri previsti. Non ha vinto, è arrivato terzo, un podio che fa morale e fa sognare i tifosi sugli spalti dello Stadio Angelo Alberti di San Giorgio su Legnano e l’Italia intera che ama lo sport e l’atletica. Applausi per il coraggio e la volontà di Crippa ma anche di Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre), quarta appena giù dal podio in questo 66° Campaccio Cross Country organizzatore sempre con grande maestria da Us Sangiorgese forte del prezioso supporto di 86 appassionatissimi volontari.

Il clima è stato quello giusto, cielo grigio e un po’ di nebbiolina che ha fatto da sfondo perfetto ad una delle più belle pagine di storia dell’atletica italiana. Le premesse c’erano tutte, alla vigilia il Campaccio è stato insignito della World Athletics Heritage Plaque da parte del Direttore di Heritage Department of World Athletics Chris Turner, terzo evento in Italia a ricevere questa rara onorificenza.

I RISULTATI – Il mattino è stato dedicato all’atletica dei master che si sono sfidati su un terreno piuttosto fangoso, in perfetto stile cross. Tanti gli start che si sono susseguiti per dare vita ad una splendida kermesse sportiva dove in tarda mattinata hanno preso il posto dei master tutte le categorie giovanili. Un vero successo anche sotto questo punto di vista il Campaccio 2023 che ha registrato grandi numeri delle nuove leve del futuro grazie all’impegno della US Sangiorgese che ha lavorato per offrire gratuitamente le iscrizioni alle più piccole e ai più piccoli della categoria Esordienti.

LE DONNE – Start ufficiale della gara femminile alle 14.30 con Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) che da subito ha cercato di rimanere agganciata al gruppo di testa, capitanato dall’eritrea Rahel Daniel, dalla keniana Margareth Chelimo Kipkemboi e dalla keniana Mirriam Chebet. Sia la Kipkemboi che la Daniel avevano già ottenuto gli onori di questa competizione avendo conquistato la piazza d’onore, la prima nel 2020 con 19’27” e la seconda lo scorso anno quando aveva tagliato il traguardo in 18’49″. A spuntarla e a vincere il 66° Campaccio, dopo un’accesa lotta, è stata l’eritrea Rahel Daniel che ha concluso le sue fatiche in 19’10” tallonata da Margareth Chelimo Kipkemboi a soli 2”, in 19’12”.

E’ stato bellissimo correre al Campaccio dove il tifo è sempre molto caloroso – ha esordito la vincitrice – Quest’anno ho avuto più freddo dello scorso anno ma non mi sono fatta trovare impreparata sulla strategia di gara. Lo scorso anno ero arrivata seconda e volevo vincere, ho controllato fino all’ultimo prima di sferrare il mio attacco vittorioso”, ha concluso. Più staccata Mirriam Chebet che completa il podio in 19’31” dopo aver resistito all’attacco di Nadia Battocletti che dopo un’incertezza che l’aveva vista arretrata al passaggio al terzo giro, è riuscita a riagganciarsi per conquistare la quarta posizione tagliando il traguardo in 19’38”, miglior posizione di sempre. “Pensavo di essere più in forma” – ha detto Nadia Battocletti – “Ho avuto un momento di grande difficoltà durante il quale mi sono vista sorpassare, per fortuna sono riuscita a reagire in tempo per agguantare il quarto posto, una grande soddisfazione per me che vivo il Campaccio come una famiglia”. Ottime anche le prestazioni di Ludovica Cavalli (Aeronautica Militare), Giovanna Selva (Carabinieri Sez. Atletica) e Anna Arnaudo (Battaglio CUS Torino Atl.) che chiudono in 7^, 8^ e 9^ posizione generale.

GLI UOMINI – Gara maschile subito accesissima con il burundese Rodrigue Kwizera e il bahreinita Birahnu Balew, entrambi al debutto al Campaccio, che hanno trainato per due giri un gruppo di otto atleti, tra i quali gli azzurri Yeman Crippa (Fiamme Oro), Yohanes “Yoghi” Chiappinelli (Carabinieri Sez. Atletica) e Iliass Aouani (Fiamme Azzurre) e l’attesissimo ugandese, terzo nel 2021, Oscar Chelimo. Con grande coraggio, al quarto giro, Yeman Crippa ha sferrato un attacco che ha sfilacciato il gruppo, lasciando indietro gli azzurri e appena staccato Chelimo. Ultimo giro decisivo che vede lo sprint di Kwizera su Balew, al traguardo entrambi in 28’42” separati da un soffio dopo una emozionante e spettacolare volata finale che ha assegnato la vittoria del burundese Rodrigue Kwizera al fotofinish. Per la prima volta il Burundi entra nell’albo d’oro dei vincitori del Campaccio.

E’ la prima volta per me qui al Campaccio ed è stato bello correre qui ma anche molto duro, specialmente lo sprint contro Balew, è stato molto emozionante”, ha detto il vincitore. Terza posizione per Yeman Crippa che resiste all’attacco di Chelimo a cui rifila 5”, chiudendo le sue fatiche in 28’47”. Era dal 2015, con Lalli e Meucci che l’Italia non saliva sul podio, mentre per la vittoria azzurra che risale a trent’anni fa con Francesca Panetta bisognerà attendere ancora: “La gara è andata molto bene, sono contentissimo di questo terzo posto. Ho provato a vincere, ad attaccare, stare in testa per un po’ è stato emozionante. Anche se non ci sono riuscito sono soddisfatto del risultato perché significa che sto lavorando bene” – ha detto Yeman Crippa – “Il pubblico del Campaccio è sempre molto caldo ma quest’anno lo è stato particolarmente e mi ha dato quella scossa che mi ha permesso di tenere duro e arrivare terzo. Ci ho provato, ci credevo davvero, ci riproverò”, ha concluso. Settimo ed ottavo, rispettivamente, Yoghi Chiappinelli e Iliass Aouani che chiudono le proprie fatiche in 29’18” e 29’44”. C’è spazio nella top ten anche per Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo), decimo in 29’52”.

RISULTATI PER CATEGORIA

UOMINI
PM: Caresana Andrea 19’40”

SM: Molteni Lorenzo 18’50”

SM35: Clemente Stefano 17’55”

SM40: Gala Fabio 17’59”

SM45: Beltrami Gabriele 17’27”

SM50: Dibra Andi 17’55”

SM55: Lacchini Giampaolo 16’50”

SM60: Taverna Paolo 16’52”

SM65: Amateis Dario 17’53”

SM70: Macchi Giuseppe 17’22”

SM75: Villa Ennio 19’54”

SM80: Borghesi Aldo 21’05”

SM85: Cerello Angelo 28’12”

DONNE

SF35 Magnoni Stefania 16’54”

SF40 Combi Stefania 17’04”

SF45 Pignataro Laura 16’54”

SF50 Bacchetta Virginia 17’18”

SF55 Gilardi Daniela 17’52”

SF60 Baruffaldi Giordana 17’23”

SF65 Barone Francesca 18’51”

SF70 Bondioni Ornella 25’20”

GIOVANILI

ESORDIENTI: Lacicerchia Davide 02’26” – Chicco Alice 02’34”

RAGAZZI: Zanoni Valentino 04’23”

RAGAZZE: Scimone Asia 04’50”

CADETTI: Ferrara Gabriele 08’24”

CADETTE: Bagnati Carolina 07’22”

ALLIEVI: Borromini Vittore Simone 12’18”

ALLIEVE: Bernini Giulia 14’24”

CROSS CORTO JUN/P/SEN F:

CROSS CORTO JUN/P/SEN M:

JM INTERNAZIONALE: Ribatti Andrea 18’47”

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.