boxe

Usyk batte Fury e diventa campione indiscusso dei pesi massimi

Tyson Fury ha subito una sconfitta per punti in una notte drammatica in Arabia Saudita quando Oleksandr Usyk è diventato il primo campione indiscusso dei pesi massimi a quattro cinture di boxe.

Su un grande palco e in una serata decisiva, il britannico Fury ha iniziato bene ma è stato assegnato un conteggio di 10 in piedi e salvato dalla campana dopo un assalto di Usyk nel nono round.

Le scorecard hanno dato decisioni 115-112 e 114-113 a favore dell’ucraino, con un terzo giudice che ha segnato 114-113 a Fury.

Significava che Fury, 35 anni, perdeva per la prima volta in 16 anni di carriera professionale. Avrà un’immediata opportunità di vendetta con una rivincita prevista per la fine dell’anno.

Usyk, ex campione mondiale indiscusso dei pesi leggeri, ha avuto la meglio in un combattimento a due tempi alla Kingdom Arena di Riyadh, imponendosi nella conversazione per essere considerato un grande di tutti i tempi.

Dopo l’assenza di clamore e rumore nell’arena per l’undercard, cosa non insolita per una tessera saudita, un pubblico di 20.000 persone, tra cui volti famosi come Cristiano Ronaldo, ha trovato la propria voce per l’evento principale.

Il vantaggio in termini di altezza e portata di Fury rappresentava un enigma troppo difficile da risolvere per Usyk, o almeno così sembrava.

Questo non era l’incontro noioso, tattico, simile agli scacchi previsto da alcuni esperti, ma un barnstormer, all’altezza del clamore pre-incontro di fan e promotori.

“Credo che abbia vinto alcuni round, ma io ho vinto la maggior parte”, ha detto un Fury provocatorio sul ring.

“È stata una delle decisioni più stupide nel pugilato. Tornerò.”

Usyk prende la cintura WBC da Fury, per aggiungerla alla sua collezione WBA, WBO e IBF.

Il 37enne rimane imbattuto ed è il primo pugile in quasi 25 anni a distinguersi come unico campione del mondo dei pesi massimi di questo sport.

“Grazie mille alla mia squadra. È una grande opportunità per la mia famiglia, per me, per il mio Paese. È un grande momento, è un grande giorno”, ha detto Usyk.

“Sì, naturalmente. Sono pronto per la rivincita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.