US Open: montepremi complessivo record, il payout dei vincitori ridotto

23 agosto (Reuters) – Gli US Open offriranno un montepremi totale di $ 57,5 ​​milioni quest’anno, eclissando il pagamento record di $ 57,2 milioni stabilito nel 2019, hanno dichiarato oggi lunedì gli organizzatori del torneo.

L’evento si è svolto senza spettatori l’anno scorso, con la United States Tennis Association (USTA) che ha abbassato il montepremi a $ 53,4 milioni a causa della perdita di entrate.

Nonostante l’aumento complessivo di quest’anno, il premio in denaro per i due vincitori del singolo è sceso da $ 3 milioni a $ 2,5 milioni, con l’assegno del secondo classificato ridotto a $ 1,25 milioni, una diminuzione di $ 50.000 rispetto al 2020.

“L’anno scorso è stato un anno molto difficile per tutti noi e la pandemia ha avuto un profondo impatto sulla salute finanziaria dell’USTA”, ha affermato il CEO e direttore esecutivo dell’USTA Mike Dowse.

“Eppure abbiamo lavorato – e continuiamo a lavorare – estremamente duro per garantire che il tennis continuasse a prosperare a lungo termine a tutti i livelli, e questo lavoro ha portato a oltre quattro milioni di giocatori nuovi e di ritorno che hanno partecipato al tennis nel 2020. “

Le vincite del primo round vanno a $ 75.000, un balzo del 23% dal 2020, mentre il premio in denaro del secondo round sale a $ 115.000 da $ 100.000.

L’USTA ha aggiunto che i premi in denaro sono stati aumentati anche negli eventi di doppio, doppio misto e sedia a rotelle.

Gli US Open, che quest’anno riaccoglieranno i fan, iniziano il 30 agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.