Olimpiadi Tokyo: splendida medaglia di bronzo di Mirko Zanni nel sollevamento pesi Kg 67

Arriva dal sollevamento un’altra medaglia grazie al pordenonese Mirko Zanni, che sale sul terzo gradino del podio nella categoria 67 chili. Al termine dell’esercizio di strappo, Zanni era quinto, con i 145 chili sollevati in prima prova e due nulli nei successivi tentativi. Nello slancio ha sollevato 177 chili, che gli hanno consentito di raggiungere il punteggio totale di 322.

Meglio del friulano hanno fatto solo il cinese Lijun Chen con 332 (record olimpico) e il colombiano Luis Javier Mosquera Lozano con 331.

Classe 1997, cresciuto nella Pesistica Pordenone e ora tesserato per l’Esercito, dopo l’argento mondiale conquistato a Mosca, a Tokyo Zanni ha vissuto alla grande la sua prima esperienza olimpica ‘Senior’, bissando il bronzo vinto ai Giochi Giovanili di Nanchino 2014.

“Non so ancora in che pianeta sono”, ha commentato ai microfoni Rai un emozionatissimo Zanni. “E’ successo proprio come ai Giochi Giovanili cinque anni fa… Non posso essere più felice di così!”.

Ripercorrendo la sua gara, confessa: “Non sapevo di aver sbagliato a 172: gareggio senza occhiali e non ci vedo”, scherza. “Non ho voluto mollare perché so chi c’è a casa e chi mi sta guardando. Questa medaglia pesa tanto. Pesa 10 anni di allenamento intenso, con dolori, gioie, sacrifici e tutto quello che ci sta intorno. Ma questo bronzo ha dato un senso a tutto. La dedico a mamma e papà, alla Pesistica Pordenone che stava facendo il tifo per me, ma soprattutto a mio nonno: so che era lassù a guardarmi all’ultima prova…”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.