Incredibile Van der Poel: lascia i mondiali di ciclismo dopo aver trascorso la notte alla stazione di polizia, ora è in stato di fermo in Australia

La prova su strada sulla lunga distanza maschile inizia con un sussulto: Mathieu Van der Poel, uno dei fermi candidati alla vittoria, ha abbandonato dopo 35 chilometri dopo aver trascorso l’intera notte in questura.

Secondo quanto riportato dal media olandese Sporza, sabato sera Van der Poel ha avuto problemi con due adolescenti che hanno bussato ripetutamente alla porta della sua stanza d’albergo nell’edificio dove alloggia la squadra olandese. Sembra che il ciclista abbia perso i nervi e abbia finito per spingere i ragazzi, 13 e 14 anni. Il trambusto ha indotto la direzione dell’hotel ad avvisare la polizia che ha arrestato il ciclista.

“Esatto. C’è stato un piccolo litigio. Sono andato a letto presto e molti bambini nel corridoio della mia stanza hanno sentito il bisogno di bussare continuamente alla porta. “gli ho chiesto di smetterla gentilmente. Poi hanno chiamato la polizia e mi hanno arrestato. Qui sono molto severi su questi problemi. Non sono tornato nella mia stanza fino alle quattro “, ha detto Van der Poel prima di partire.

dichiarazione della polizia

La polizia del New South Wales ha rilasciato una dichiarazione in quello che riporta su quanto accaduto con il ciclista olandese.

Verso le 22:40 circa di sabato 24 settembre 2022, un uomo che soggiornava al The Grand Parade, Brighton-Le-Sands, è stato coinvolto in un alterco verbale con due adolescenti, di 13 e 14 anni . ” 

La dichiarazione spiega che Van der Poel ha spinto entrambi i ragazzi, uno di loro è caduto a terra e l’altro è stato spinto contro un muro provocando un piccolo graffio al gomito. Poi è arrivata la chiamata alla polizia e l’arresto.

“È stato portato alla stazione di polizia di Kogarah e accusato di due capi d’accusa di aggressione comune. Gli è stata concessa la condizionale per comparire presso il tribunale locale di Sutherland martedì 27 settembre 2022″, si legge nella dichiarazione.

sei settimane in australia

Christoph Roodhooft, manager del team Alpecin, ha spiegato l’incidente che ha colpito Mathieu van der Poel la notte prima della Coppa del Mondo di Wollongong 2022 e che si è concluso con il fermo del corridore da parte della polizia. “Non ha dormito, era mentalmente distrutto” ha assicurato a Eurosport prima di confermare che l’olandese dovrà rimanere almeno 6 settimane in Australia perché è stato aperto un processo giudiziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.