F1: ecco gli stipendi dei piloti, Verstappen sorpassa Hamilton

Max Verstappen ha chiuso la migliore stagione della sua vita in Formula 1 , con un totale di 15 vittorie su 22 gare e il conseguimento del suo secondo titolo mondiale con quattro gran premi in anticipo, oltre a contribuire in maniera decisiva al titolo costruttori conquistato dalla Red Bull. Tutto questo gli ha permesso di ricevere un succulento bonus per obiettivi, di 20 milioni, e diventare così il pilota più pagato della griglia attuale, con 60 milioni di euro.

Secondo la classifica stilata annualmente dalla rivista Forbes, Verstappen ha superato, per la prima volta, il sette volte campione Mercedes, Lewis Hamilton, che è entrato a quota 55 milioni nonostante lo scarso equilibrio sportivo, chiudendo la stagione senza alcuna vittoria in il suo armadietto per la prima volta da quando ha debuttato in Coppa del Mondo.

Appena dietro a entrambi i piloti c’è Fernando Alonso, terzo in classifica con 30 milioni. A livello sportivo nonostante il pilota asturiano non abbia avuto un buon anno, ma mantiene il suo tiro mediatico e il suo stipendio, che spera di continuare a lui sale la prossima stagione con il suo cambio di scenario all’Aston Martin .

Più indietro, in ottava posizione, ci sono i due piloti Ferrari con  Charles Leclerc, vice campione mondiali che ha registrato benefici per 23 milioni e Carlos Sainz con 7,7 milioni di bonus stipendio, per completare un totale di 15 milioni.

Sergio Pérez, che ha concluso la stagione in terza posizione, è l’unico pilota tra i primi otto che ha guadagnato di più con i bonus che con lo stipendio originario, classificandosi al quarto posto nella classifica dei più pagati, con 26 milioni.

I 10 piloti più pagati nel 2022:

1° Max Verstappen: 60 milioni di Euro

2° Lewis Hamilton: 55

3° Fernando Alonso: 30

4° Checo Perez: 26

5° Charles Leclerc: 23

6° Sebastian Vettel: 17

7° Daniele Ricciardo: 17

8° Carlos Sainz: 15

9° Lando Norris: 11

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.