Nuoto, sospeso presidente Fin Paolo Barelli

l comitato etico della Fina, la Federazione internazionale del nuoto, ha sospeso con effetto immediato il presidente della Fin (Federazione italiana nuoto) Paolo Barelli. Lo ha annunciato la stessa Fina con una nota sul proprio sito ufficiale.

“Il Comitato Etico della Fina -si legge nella nota- sta attualmente indagando su presunti illeciti da parte del presidente della Fin, ex membro dell’Ufficio di presidenza della Fina ed ex Presidente della Federnuoto europea (Len). Le accuse di illeciti oggetto di indagine da parte del comitato etico includono potenziali violazioni delle regole della costituzione della Fina e del suo codice Etico. Il Collegio ha deliberato di imporre a Barelli una sospensione provvisoria che gli preclude l’esercizio di qualsiasi funzione e la partecipazione a qualsiasi attività all’interno della Fina, delle Organizzazioni Continentali della Fina e delle Federazioni della Fina. Pertanto Barelli non è idoneo a ricoprire la carica di Presidente della Federazione Italiana Nuoto durante la sua sospensione provvisoria”.

Barelli: “Mia sospensione cosa brutta e completamente strumentale”

“Mia sospensione da parte della Fina? E’ una cosa brutta e completamente strumentale in un momento delicato di politica non solo sportiva”, sono le parole di Barelli all’Adnkronos aggiungendo: “Ora farò un comunicato stampa di replica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.