La staffetta della torcia olimpica di Tokyo 2020 “allo sbando” dopo sei ulteriori test positivi sul coronavirus

La staffetta della torcia di Tokyo 2020 ha subito la sua interruzione più grave finora nel primo giorno della sua visita programmata alle isole di Okinawa, poiché gli organizzatori hanno rivelato sei ulteriori test COVID-19 positivi collegati all’evento.

I casi erano stati segnalati dopo la tappa a Kagoshima che si era svolta all’inizio della settimana, prima di una pausa di due giorni, mentre la Fiamma veniva portata ad Okinawa.

Il giornale ha dichiarato: “Fin dall’inizio, l’evento durato mesi ha dovuto affrontare un dilemma tra la promozione dello slancio per i giochi e il mantenimento delle misure preventive del coronavirus. E ora, la rinascita del virus sta colpendo frontalmente la staffetta”.

Oggi, i corridori hanno trasportato la Fiamma in una staffetta riservata a Nago, una città nella parte settentrionale di Okinawa, ma sebbene nove tappe fossero originariamente previste nel “libro del giorno” ufficiale degli organizzatori, quasi tutte si sono svolte senza spettatori.

Il comico giapponese Toshiyuki Teruya, un membro del duo “Garage Sale” meglio conosciuto con il suo nome d’arte “Gori”, ha ricevuto la Torcia dal governatore di Okinawa Tamaki Denny.

L’ex campione dei pesi mosca leggeri WBA Yoko Gushiken è stato tra coloro che sono riusciti a portare la fiamma insieme al gruppo rock locale HY.

/ 5
Grazie per aver votato!

One thought on “La staffetta della torcia olimpica di Tokyo 2020 “allo sbando” dopo sei ulteriori test positivi sul coronavirus

  • 3 Maggio 2021 alle 17:16
    Permalink

    Per me neache quest’anno le faranno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.