Luca Nardi vince il torneo Challenger “Città di Forlì”

FONTE: federtennis.it –Prima finale a livello Challenger e primo successo per Luca Nardi, a segno nel “Città di Forlì”, primo dei tre Challenger consecutivi (questo con montepremi di 32.160 euro, i prossimi da 45.730 euro) che si è concluso stasera sul veloce indoor del Tennis Club Villa Carpena della città romagnola.

Nella sfida per il titolo il 18enne di Pesaro, n.364 del ranking, ha liquidato per 63 61, in appena 63 minuti di partita, lindiano Mukund Sasikumar, n.414 ATP, partito dalle qualificazioni e rivelazione della settimana.

Non c’erano precedenti tra il Next Gen marchigiano ed il 24enne di Chennai, alla seconda finale in carriera dopo quella persa a Baotou, in Cina, nel 2019. Nardi ha fallito due palle-break in avvio ma poi nel terzo gioco ha strappato a zero la battuta al suo avversario (3-1), concedendo il bis nel quinto (4-1). Sasikumar ha recuperato uno dei due break (4-3) ma nel nono game il pesarese si è assicurato il primo parziale per 6-3 togliendo di nuovo la battuta all’indiano.

Seconda frazione senza storia: Luca è volato rapidamente sul 3-0, il 24enne di Chennai ha interrotto a cinque la striscia di giochi consecutivi dell’azzurro (3-1), ma Nardi ha chiuso il discorso per 6-1 al primo match-point con un diritto incrociato.

Per Nardi 8 ace contro 3 doppi fallli, il 66% di prime in campo con l’81% dei punti ottenuti ed un 57% di punti vinti con la seconda: ha concesso due palle-break ed ha perso una sola volta il servizio.

Grazie a questo risultato Luca lunedì guadagnerà 58 posizioni e ritoccherà ulteriormente il proprio best ranking salendo al n.306 ATP.

L’indiano Mukund Sasikumar con il 18enne pesarese Luca Nardi

Marco Bortolotti e Arjun Kadhe vincitori del titolo di doppio nel “Città di Forlì”

Già assegnato da sabato il trofeo del doppio con Marco Bortolotti e l’indiano Arjun Kadhe, terze teste di serie, che hanno conquistato il titolo superando in finale per 76(5) 62 il belga Michael Geerts e lo statunitense Alexander Ritschard.

Per il 30enne reggiano di Guastalla si tratta del terzo trofeo vinto in questo circuito, dopo quelli alzati nella scorsa stagione a Barletta e a Torre del Greco. 

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.