Le polemiche dell’esultanza della Croazia dopo il terzo posto: Lovren e Brozovic, additati per il saluto fascista

La celebrazione dei giocatori croati dopo il terzo posto ai Mondiali in Qatar ha monopolizzato tutti i riflettori questo lunedì dopo la diffusione di un controverso video con protagonisti due dei loro giocatori. In esso compaiono i nazionali Dejan Lovren e Marcelo Brozovic,   calciatori che, nell’euforia della festa di domenica, hanno fatto un noto saluto fascista in una discoteca .

Lovren , difensore dello Zenit San Pietroburgo, e il centrocampista Brozovic , dell’Inter, hanno prolungato da soli i festeggiamenti dopo l’accoglienza ufficiale della squadra, come evidenziato dal quotidiano locale Jutarnji list . Fu allora, alla festa privata in una discoteca di Zagabria, che fu registrato il controverso gesto.

Nel video, che sta ora circolando sui social media e condiviso da diverse testate croate, si vedono i due calciatori bere alcolici e cantare una canzone ultranazionalista che include il saluto ustascia ‘ Za dom spremni’ (“Pronti per la patria “) . ). Secondo alcuni revisionisti storici, il gesto è un ” vecchio saluto patriottico croato” che è stato riutilizzato dagli ustascia, anche se storici rispettabili respingono questa giustificazione.

Sul video al momento non si è pronunciata la federazione croata, né i protagonisti, che ora riprenderanno la stagione regolare con i rispettivi club.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.