Nel derby, la Juventus batte il Torino grazie ad un gol di Locatelli nel finale

Nel derby della Mole, la  Juventus si impone 1-0 grazie a un gol a quattro minuti dalla fine di Manuel Locatelli, risale ulteriormente la classifica e ferma un Torino reduce da quattro partite utili consecutive. Manuel Locatelli regala alla Juventus tre punti importantissimi con un gol negli ultimi minuti e ottiene la terza vittoria consecutiva. La Juventus è 8^ con 11 punti e il Torino 10° con 8 punti.

Allo Stadio Olimpico Grande Torino Allegri schiera Kean prima punta, Cuadrado è in panchina e Chiellini torna titolare, Juric in avanti dà spazio a Sanabria mentre Belotti non è nemmeno in panchina. Juventus straripante all’inizio: al 3’ diagonale di Kean che finisce fuori di poco, poi al 5’ Rabiot, su errore di Pobega, crossa all’indietro che McKennie che da buonissima posizione manda incredibilmente alto.

Il texano ci prova ancora all’8’ ma la palla finisce ancora alta. Dopo un’occasione per il Torino, un sinistro di poco a lato di Singo, la partita si riequilibra, anzi, sono decisamente meglio i granata, come al 22’, quando, su rimessa lunghissima di AinaLukic colpisce di testa e mette a lato con Szczesny battuto.

Al 35’ Pobega tira dalla distanza bloccata di petto da Szczesny. Al 38’ tocca a Mandragora provare con un tiro fortissimo, il portiere polacco della Juve riesce a respingere in qualche modo. Al 41’ colpo di testa di Sanabria a lato su cross di Brekalo. Verso la fine del primo tempo si rivede la squadra di Allegri con Bernardeschi che serve Locatelli, tiro deviato in angolo da Zima.

Anche l’inizio della ripresa è favorevole alla Juventus: al 53’ cross di Bernardeschi per Alex Sandro il cui colpo di testa viene respinto d’istinto da Milinkovic Savic, che tre minuti più tardi blocca in tuffo un tiro dal limite di Cuadrado, entrato al posto di Kean. Al 71’ è il turno di Locatelli di tirare dal limite ma la conclusione è alta.

All’81’ clamorosa occasione per la Juve: Rabiot da sinistra serve Chiesa che viene anticipato millimetricamente in angolo da Ansaldi. Ma il gol della vittoria bianconera arriva all’86’: stop di Chiesa al limite dell’area e palla per Locatelli che con un destro chirurgico manda sul palo interno opposto e la palla entra in rete.

In pieno recupero palo di Kulusevski che sfiora il raddoppio con un’azione personale conclusa con un sinistro che finisce in pieno sul legno. Finisce 1-0 per la Juve che vince la terza partita consecutiva in campionato e che, soprattutto, non prende gol per la prima volta dopo 20 partite in cui invece ne aveva subiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.