Verstappen si prende la pole ai danni di Leclerc nella gara sprint delle caotiche qualifiche di Imola

Max Verstappen partirà sabato dalla pole position per la prima gara sprint della stagione di Formula 1. Il campione del mondo in carica è stato il più veloce oggi, venerdì sul circuito di Imola con la sua Red Bull, davanti al leader del Campionato del Mondo Charles Leclerc su Ferrari. Le qualifiche tormentate dalla pioggia sono state molto caotiche, con non meno di cinque situazioni di bandiera rossa.

Verstappen ha conquistato la sua prima pole della stagione con il tempo di 1.27.999. Leclerc ha concesso ben otto decimi sul giro più veloce dell’olandese.

Lando Norris ha segnato il terzo tempo con la sua McLaren. 

La parte finale delle qualifiche è stata interrotta due volte. Prima è stata sventolata la bandiera rossa perché Kevin Magnussen è finito nella ghiaia con la sua Haas.

Valtteri Bottas ha causato la seconda bandiera rossa, perché ha dovuto parcheggiare la sua Alfa Romeo a bordo strada per problemi. Ciò è accaduto poco prima che Verstappen superasse quello che alla fine è stato il suo giro più veloce. 

Nonostante la sua incursione, Magnussen è arrivato con un ottimo quarto tempo in qualifica. Il danese era solo qualche centesimo più lento di Norris. Il quinto posto in griglia è per Fernando Alonso con l’Alpine.

Qualifica Top ten Imola

  • 1. Max Verstappen (Red Bull): 1.27.999
  • 2. Charles Leclerc (Ferrari): +0.779
  • 3. Lando Norris (McLaren): +1.132
  • 4. Kevin Magnussen (Haas): +1.165
  • 5. Fernando Alonso (Alpino): +1.203
  • 6. Daniel Ricciardo (McLaren): +1.743
  • 7. Sergio Perez (Red Bull): +1.809
  • 8. Valtteri Bottas (Alfa Romeo): +2.440
  • 9. Sebastian Vettel (Aston Martin): +3.063
  • 10. Carlos Sainz (Ferrari): nessun tempo

Sainz commette un errore proprio come in Australia

Nella seconda parte delle qualifiche le cose sono andate male per Carlos Sainz. Poiché la pioggia era imminente, i piloti erano sotto pressione per fare un giro il più velocemente possibile su asfalto ancora asciutto che li avrebbe portati nella parte finale delle qualifiche.

Lo spagnolo è andato oltre il limite ed è rimbalzato fuori pista e nel mucchio di gomme nell’ultima curva di Imola. a Ferrari è stata gravemente danneggiata anche sul lato sinistro. Sainz, che ha avuto anche un weekend sfortunato in Australia, partirà dalla decima posizione domenica.

Sainz causa bandiera rossa con un incidente in qualifica

Sainz causa bandiera rossa con un incidente in qualifica

Entrambi i piloti Mercedes non arrivano alla Q3

L’ incidente del pilota Ferrari ha causato la seconda bandiera rossa, e questa è stata una brutta notizia per entrambi i piloti Mercedes, tra gli altri. Mentre i commissari stavano rimuovendo l’auto di Sainz dalla cava di ghiaia, è effettivamente iniziato a piovere. Un miglioramento del tempo non era quindi più possibile per nessuno, compresi Lewis Hamilton e George Russell. Per la prima volta dal Gran Premio del Giappone del 2012, nessuna Mercedes ha preso parte alla parte finale delle qualifiche.

La Mercedes sta comunque attraversando un weekend difficile, quindi è discutibile che sarebbero riusciti ad entrare in Q3. Hamilton in precedenza era sfuggito all’ eliminazione della Q1 per soli quattro millesimi di secondo.

I piloti Mercedes sono rimasti bloccati nella Q2 per la prima volta dal 2012

I piloti Mercedes sono rimasti bloccati nella Q2 per la prima volta dal 2012

La gara sprint partirà sabato alle 16:30 e si svilupperà su 21 giri. I primi otto ottengono punti. Inoltre, il risultato di questa gara determina la griglia di partenza della gara principale di domenica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.