Valentino Rossi “Tiferà” Bagnaia a Valencia

Valentino Rossi ha dato il tocco finale alla sua carriera di successo nel Campionato del Mondo MotoGP un anno fa sul Circuit Ricardo Tormo di Valencia. È stata la fine di un’epoca d’oro per ‘il dottore’, che aveva accumulato nove titoli mondiali e 115 vittorie in più di due decenni di campionato. Il prossimo fine settimana Rossi tornerà a Cheste per accompagnare il suo allievo Pecco Bagnaia , che potrebbe succedergli come campione italiano nella classe regina.

Il pilota Ducati accarezza il titolo e arriva all’ultimo round della stagione con 23 punti di vantaggio su Fabio Quartararo (Yamaha). Per realizzare il suo grande sogno, Pecco non deve far altro che finire 14°, aggiungendo due punti, anche se qualsiasi scenario sarebbe valido finché non vince Quartararo , visto che ‘El Diablo’ è obbligato a vincere e ad aspettare il risultato del ducatista.

Bagnaia non ha mai lesinato gli elogi quando si tratta di valutare la figura di Rossi , con il quale ha avuto il privilegio di lavorare anni fa. Il torinese è stato uno dei primi piloti ad entrare nell’Accademia promossa dal fuoriclasse tavulliano. Si sono allenati insieme regolarmente e l’attuale pilota Ducati ha vestito anche i colori del team VR46 sia in Moto3 che in Moto2.

La presenza di ‘Vale’ al Circuit Ricardo Tormo, oltre a offrire tutto il suo supporto emotivo a Bagnaia, avrà anche un ruolo davvero simbolico per il motociclismo italiano. Il carismatico ’46’ è l’ultimo pilota italiano ad aver conquistato la corona della classe regina, nella stagione 2009. Da allora sia lo stesso Rossi che altri connazionali come Andrea Dovizioso o Franco Morbidelli hanno raggiunto al massimo la seconda posizione . Bagnaia ora può rompere la siccità e realizzare l’accoppiata pilota italiano su una motocicletta italiana che non succedeva dai tempi di Agostini con la MV Agusta nella stagione 1972.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.