Valentino Rossi avverte: “Per Bagnaia situazione non facile”

Su sportmediaset.it Valentino Rossi consiglia, Francesco Bagnaia ascolta e cerca di mettere in pista tutti gli spunti del “Dottore” che da amico e mentore sogna di vederlo festeggiare domani a Valencia per il titolo Mondiale. Partenza dalla terza fila per il ducatista che di certo proverà a stare entro il 14° posto per far festa, ma Vale è convinto: “Questo weekend invece è favorevole per Pecco sulla carta, ma è l’ultima ed è tosta e ti si stringe anche se hai 23 punti di vantaggio”.

“Ho parlato con lui, ho cercato di capire come sta psicologicamente. Ma con me è sempre calmo, mi dice anche che dorme. Io non dormivo prima delle notti mondiali, si fa davvero fatica. Non è di sicuro il Bagnaia di sempre, quello top, ma non è quello che ci serve domani. Va bene anche un Pecco 8°, ma lo vedo in una situazione difficile ed è normale ed è impossibile che non sia così” ha spiegato Rossi.

“QUARTARARO? PREFERISCO ESSERE PECCO”
Sull’altro “title contender” Fabio Quartararo Rossi è chiaro: “Preferirei essere nella posizione di Pecco e non nella sua perché può solo vincere e può farlo, ma Bagnaia deve essere pronto ad arrivare almeno 14°. Devi comunque andare al massimo perché se no poi si fanno degli errori, non è di certo facile”.

“Questi sono dei momenti indimenticabili della carriera, esserci è incredibile e sarà divertente per Pecco. Lui non si è mai arreso, il -91 non era reale ed è stato super competitivo. Ci ha sempre creduto e questo è il suo grande merito. Recupero storico, ma alla fine quello che rimane è quello che vince”.

VR46 ACADEMY, ANNO DA RICORDARE
Da pilota a proprietario, il ritorno a Valencia di Valentino Rossi un anno dopo il ritiro è anche per far festa per il grande risultato della sua Mooney VR46 e dell’academy: “Marini è molto veloce, ma parte 11° ed è dura. Se fa una bella partenza può arrivare tra i primi cinque e poi bisogna vedere dove sarà Quartararo. Siamo contenti di come sia andato il team questo primo anno. Luca e Bezzecchi hanno fatto gare bellissime, come team siamo sempre stati competitivi e con l’academy stiamo andando bene. Domani per noi è una giornata importante perché per la prima volta, come VR46 Academy, possiamo vincere il Mondiale in MotoGP dopo esserci già riusciti in Moto2 e Moto3 ed essere stati vicecampioni con Morbidelli nel 2020 e Bagnaia nel 2021”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.