Tirreno-Adriatico 2022:Tadej Pogacar inarrestabile, vince a Bellante ed è il nuovo leader

Inarrestabile ” è ciò che non può essere fermato e nel ciclismo odierno, sarebbe Tadej Pogacar.
Pogacar è il nuovo leader della Tirreno-Adriatico -in cui difende il titolo 2021- dopo essere stato il migliore nella finale di Bellante. Il tentativo da lontano non è riuscito a concretizzarsi, e da quel momento in poi si è dedicato a chiudere ogni movimento per vincere. È semplicemente il migliore. Ha forza e squadra. Ha ambizione e intelligenza. È il progetto di campione più serio tra tutti.


A circa 39 minuti dal traguardo, Alaphilippe ha acceso la miccia. Il campione del mondo ha scosso l’albero e il suo fedele scudiero per ‘ dare fuoco ‘ alle corse lo ha seguito, Remco Evenepoel.
Con questa mossa, bisognava vedere solo se Pogacar sarebbe stato abbastanza motivato. Risposta semplice e quasi che dovremmo pentirci di averla sollevata: sì.


Era l’attacco perfetto per nome e gambe, ma nessuna festa era consentita all’interno di Jumbo o FDJ. Una decina di chilometri dopo sono stati ripresi a circa 20 dalla conclusione e un ultimo passaggio sul traguardo, punto forte della quarta giornata.


La battaglia è stata ‘ripresa’ negli ultimi chilometri. Primo, ‘ Supermán’ López con più nome che gambe, perché Pogacar ha risposto subito. Poi Kelderman, anche lui non ce l’ha fatta. E poi è stato il turno di Evenepoel . Ancora una volta, Pogacar ha chiuso . Era il controllo ciclico degli Emirati Arabi Uniti in un gruppo con molti uomini e Ganna “in modalità conto alla rovescia” per agganciarsi e non scoppiare. Con un tono dominante: l’1 è sempre stato coinvolto in tutti gli ‘scrub’.


Non appena ha attraversato lo striscione dell’ultimo chilometro, Pogacar ha cambiato marcia. Finiti gli attacchi di chiusura, ha spostato la scheda. Scacco matto, ovviamente. La sua esplosività ha dominato, come negli Emirati Arabi Uniti, e l’attacco non ha avuto possibilità di contenimento. Pogacar , vincitore e leader. Pogacar, sempre Pogacar. Sulla Tirreno-Adriatico, Pogacar. E nel Tour… Beh, senza saper leggere il futuro, diremo Pogacar.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.