Sonny Colbrelli può tornare in bicicletta: “Solo una attività leggera”

Dopo l’intervento del 31 marzo scorso, Sonny Colbrelli ha continuato a sottoporsi ad altre visite mediche presso l’Unità di Cardiologia Sportiva dell’Università di Padova. Gli esami clinici hanno evidenziato un ulteriore miglioramento della salute cardiovascolare consentendogli iniziare a effettuare attività fisica leggera.

La priorità rimane quella di monitorare continuamente le sue condizioni con un attento follow-up nei prossimi mesi per garantire la sua sicurezza e la ripresa delle normali attività di vita.

Colbrelli, vincitore della Parigi-Roubaix dell’anno scorso, era andato in arresto cardiaco lo scorso marzo, subito dopo aver tagliato il traguardo al termine della prima tappa del Giro di Catalogna. Ha subito un intervento per l’impianto di defibrillatore sottocutaneo (ICD).

Immagine

La valutazione clinica cardiovascolare è stata coordinata dal Prof. Domenico Corrado, direttore dell’Unità di Cardiomiopatia genetica e Cardiologia dello sport dell’Azienda ospedaliera-Università di Padova, centro italiano d’eccellenza per la diagnosi e il trattamento delle cardiopatie aritmogene. Il Prof. Corrado ha dichiarato che “a Padova, l’atleta è stato sottoposto a una valutazione clinica, genetica e di imaging completa per identificare la causa dell’aritmia che ha portato all’arresto cardiaco e la terapia più appropriata. La decisione di impiantare un dispositivo salvavita è stata condivisa da Colbrelli che ha ricevuto un ICD sottocutaneo. Il dispositivo funziona per correggere il ritmo del cuore se è necessario in casi estremi”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.