Sergio Agüero abbandona il calcio: “Me ne vado a testa alta, è molto difficile”

Sergio Kun Agüero lascia definitivamente il calcio. Come sospettato, il problema al cuore rilevato un mese e mezzo fa ha posto fine alla carriera del 33 enne giocatore argentina. Ha detto addio terribilmente commosso al Camp Nou.

Visibilmente commosso, Kun Agüero ha avuto difficoltà a iniziare a parlare perché in lacrime.

Questa conferenza è per informarti che ho deciso di smettere di giocare a calcio . È un momento molto difficile. Sono contento per la decisione che ho preso, la prima cosa è la mia salute. Ho preso questa decisione a causa del problema che ho avuto circa un mese fa. Ero nelle buone mani dei medici che mi hanno detto che era meglio smettere di giocare.  Ho fatto del mio meglio per trovare una speranza, ma non ce n’erano molte. Sono molto orgoglioso della mia carriera. Ho sempre sognato di giocare, da quando avevo cinque anni e toccavo un pallone. Il mio sogno era giocare in Prima Divisione e non avrei mai immaginato di raggiungere l’Europa. Grazie all’Independiente, all’Atlético che ha scommesso su di me quando avevo 18 anni. La gente di City, dove ho trascorso i miei anni migliori, sa cosa provo per loro. E le persone del Barça che sono incredibili. Sapevo che sarei arrivato nella migliore squadra del mondo e mi hanno trattato molto bene. Grazie a tutti quelli che sono qui, alla mia famiglia. Ho fatto del mio meglio per aiutare, ma… grazie ai miei compagni di squadra. Me ne vado a testa alta. Non so cosa mi aspetterà nella prossima vita, ma so che ci sono molte persone che mi vogliono bene. Grazie ai giornalisti che mi hanno trattato bene a volte e a volte male (ride), ma non succede nulla. Conservo la bellezza di questi tempi. Molte grazie”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.