calcio

ESCLUSIVA, Salvatore Aronica: “Cammino tortuoso dell’Italia, mi aspettavo qualcosa in più dagli Azzurri. Di Lorenzo resterà al Napoli, Kvara irriconoscente”

Salvatore Aronica ha rilasciato alcune dichiarazioni in esclusiva alla testata sportiva News.Superscommesse.it. L’ex giocatore, che vanta l’esperienza in Serie A con le maglie di Messina, Reggina, Palermo e Napoli, in quest’intervista ha trattato, tra i tanti temi, il percorso dell’Italia nei gironi di Euro 2024 e ha detto la sua sui “casi” Di Lorenzo e Kvaratskhelia

L’Italia, pareggiando al 97′ contro la Croazia, ha strappato il pass per gli ottavi di finale: qual è il tuo commento sul cammino degli azzurri nella fase a gironi?
“L’andamento dell’Italia è stato sicuramente altalenante. Dopo la vittoria iniziale, c’è stata la brutta sconfitta contro la Spagna e il pareggio rocambolesco al 97′ contro la Croazia. Il cammino finora è stato tortuoso, la Nazionale ha fatto fatica, mi aspettavo qualcosina in più dagli azzurri di Luciano Spalletti. L’importante è che sia stato centrato l’obiettivo minimo del passaggio del turno. Dagli ottavi di finale la strada sarà tutta in salita. L’Italia dovrà invertire la tendenza se vuole arrivare fino in fondo”. 

Di Lorenzo sta facendo fatica anche in Nazionale, cosa ne pensi di questa involuzione del difensore azzurro? Il suo futuro sarà lontano da Napoli?
“(…) La polemica nata con il Napoli credo si risolverà in positivo. Dopo gli Europei sono convinto che Di Lorenzo troverà l’accordo con la società, tramite anche l’intervento di Antonio Conte. L’obiettivo delle parti sembrerebbe quello di ricucire lo strappo una volta per tutte (…)”. 

Kvaratskhelia potrebbe essere un giocatore chiave per Antonio Conte? Cosa ne pensi delle voci, alimentate dal suo procuratore, circa una possibile partenza dell’esterno?
“(…) A prescindere dalle dichiarazioni dei familiari e dell’entourage, credo che Kvaratskhelia debba essere riconoscente al Napoli, che gli ha permesso di affacciarsi al calcio che conta. L’hanno pescato in un paese straniero, in un campionato minore, e l’hanno valorizzato e fatto conoscere in tutta Europa. Le dichiarazioni di chi fa i suoi interessi sono allucinanti (…). L’arrivo di Conte a Napoli è sinonimo di grandi cose. Lavorando con un allenatore del genere si può solo migliorare. Fossi in Kvaratskhelia o Di Lorenzo resterei anche per questo motivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.