Rugby Galles-Italia 21-22: l’Italia entra nella storia nel Sei Nazioni

Storica vittoria per l’Italia nel Sei Nazioni di rugby. Gli azzurri, a Cardiff, hanno battuto i padroni di casa 21-22 e sono tornati al successo nel torneo dopo sette anni e 36 sconfitte consecutive. L’ultima vittoria nel 2015 a Edimburgo contro la Scozia. Decisiva una meta di Padovani al 78′, trasformata da Garbisi. Con questa vittoria l’Italia resta ultima in classifica, ma almeno evita il “cucchiaio di legno” a cui ormai era abituata.

Il punteggio alla fine del primo tempo si era firmato sul 7-12, con l’Italia in vantaggio grazie ai calci. Una meta per il Galles al 27′ con Watkin, trasformata da Biggar, porta in vantaggio la squadra ospitante dopo un iniziale svantaggio di 0-6 con Garbisi al 12′ e di Padovani al 16′. L’Italia torna in vantaggio sempre con i piedi prima con Garbisi al 32′ e poi con Padovani un minuto dopo. Azzurri quasi a meta sul finale del primo tempo con una splendida azione di Ioani al 38′, subito dopo una meta annullata al 41′.

Nel secondo tempo i gallesi tornano padroni del campo di casa, altre meta al 51′ con Lake trasformata da Biggar; distanza accorciata sempre con i piedi da Garbisi al 57′, 14-15 e Italia nuovamente avanti. Altra meta gallese al 68′ con Adams e trasformazione del solito piazzatore Biggar, e pochi minuti dopo padroni di casa sempre a meta, fortunatamente per gli azzurri annullata. La sorpresa all’80’ con uno splendido scatto di Capuozzo sulla sinistra, indietro per Padovani che mette l’ovale esattamente in mezzo ai pali: la facile trasformazione di Garbisi a tempo ormai scaduto fa esultare l’Italrugby e scatena le lacrime azzurre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.