Rally: Ogier si scaglia pesantemente contro le gomme Pirelli

Sebastien Ogier ha ancora una volta esortato Pirelli a migliorare i suoi pneumatici del World Rally Championship, etichettando la gomma di controllo come “inaccettabile” dopo che una foratura ha fatto deragliare la sua corsa alla vittoria del Rally del Giappone.

L’otto volte campione del mondo ha subito una foratura mentre era in testa all’ evento WRC per la terza volta in questa stagione in Giappone, che ha di fatto messo fine a ogni speranza di aggiungere alla vittoria che aveva ottenuto in Spagna il mese scorso.

Ogier ha sollevato dubbi sull’affidabilità delle gomme Pirelli quest’anno, avendo subito forature in quattro dei sei rally che ha disputato durante una stagione parziale.

Notoriamente era in testa a Monte Carlo quando una gomma si è guastata, consegnando la vittoria a Sebastien Loeb di M-Sport. Ogier ha guidato anche in Kenya quando una gomma ha ceduto.

Ogier ha reso noti i suoi “sentimenti” in diretta televisiva alla fine del Rally del Giappone, affermando: “È stato un grande momento [in Giappone].

“È la solita storia e forse un giorno inizieremo a parlare del lavoro davvero di mer.a che Pirelli sta facendo e forse qualcosa cambierà, ma al momento sembra davvero uno scherzo quello che stanno facendo, ogni gara è una lotteria”.

Mentre Ogier da allora si è scusato per la forza del suo linguaggio sulla questione, il francese sostiene che la gomma di controllo WRC deve essere migliorata.

Non è l’unico pilota a sollevare preoccupazioni per le gomme quest’anno, mentre M-Sport ha chiesto a Pirelli di rafforzare il suo pneumatico da asfalto da bagnato dopo una serie di fallimenti al Rally di Croazia ad aprile.

Motorsport.com Italia, ha ottenuto una foto del pneumatico danneggiato di Ogier dalla Fase 2.

Come si vede dall’immagine è presente un taglio che parte dalla spalla, passa per il bordo e arriva al battistrada.

Ciò fa pensare che il cedimento possa essere stato causato da un urto contro uno dei tanti cordoli che costeggiavano le strade strette.

Dopo la conclusione del rally, Pirelli ha dichiarato quest’anno che i suoi pneumatici 2022 hanno “costantemente garantito affidabilità e resistenza agli urti”, ma ha rivelato che ha in programma di mettere a punto un’evoluzione dei suoi pneumatici da ghiaia e asfalto per il prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.