Primož Roglič stcca Remco Evenepoel e riapre la Vuelta a España

Il vantaggio di Remco Evenepoel alla Vuelta a España si è ridotto dopo un finale esplosivo nella 14a tappa di oggi sabato.

I divari in classifica generale sono cambiati in modo significativo nello spazio di quattro feroci chilometri sull’arrivo in vetta a La Pandera quando Evenepoel si è staccato perdento secondi preziosi rispetto a quasi tutti i suoi rivali.

Primož Roglič ha messo in atto una feroce accelerazione sulla ripida vetta che ha messo alle corde la maglia rossa Evenepoel e lo ha visto perdere le ruote in un primo barlume di debolezza in quattordici giorni di gare.

“Non è stata sicuramente la mia giornata migliore, non avevo le gambe dei tempi migliori, non potevo accelerare quando è scattato Roglič”, ha detto in seguito Evenepoel.

Il belga si è ripreso dopo un primo chilometro di crisi per mantenere il distacco da un furioso Roglič entro un minuto.

Evenepoel ha ancora un vantaggio di 1:49 sul gruppo che insegue dopo l’arrivo di Pandera. Ma un primo segno di stanchezza da parte dell’asso del Quick-Step Alpha Vinyl potrebbe offrire qualche speranza a coloro che sono dietro di lui in vista di una resa dei conti in alta montagna in Sierra Nevada domenica.

Alle spalle del vincitore di tappa Richard Carapaz (Ineos-Grenadiers), Roglič è stato il grande vincitore della giornata.

Il suo terzo posto gli è valso 48 secondi in classifica generale in quella che è stata la sua prima mossa importante contro il suo giovane rivale. Jumbo-Visma ha ora sette tappe per togliere a Evenepoel il rosso se vuole segnare uno storico titolo Vuelta quarto consecutivo, della stella slovena.

Enric Mas ha iniziato la giornata al terzo posto assoluto e si è attaccato a Roglič quando il tre volte campione della Vuelta ha attaccato.

Mas in seguito ha sofferto sulla sassosa vetta di Pandera e ha chiuso con 28 secondi di ritardo su Roglič, a soli 20 secondi di vantaggio su Evenepoel.

Top-3 della Vuelta dopo la tappa 14:

  1. Remco Evenepoel (Quick-Step Alpha Vinyl): leader della corsa
  2. Primoz Roglic (Jumbo-Visma): +1:49
  3. Enric Mas (Movistar): +2:43

Evenepoel ha ancora il fermo controllo di questa Vuelta a España in vista di un secondo grande arrivo in vetta domenica. Ma all’improvviso Roglič potrebbe cogliere l’occasione per strappare ancora secondi a Remco.

“Sono ancora 1:49′ avanti in classifica generale, quindi nulla di cui preoccuparsi davvero. Cercherò di recuperare il più possibile e sopravvivere domani”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.