Patrick Sang: chi è l’uomo dietro il successo di Eliud Kipchoge

Il leggendario maratoneta keniota Eliud Kipchoge attribuisce il suo successo al suo allenatore, Patrick Sang. In un’intervista a Jeff Koinange Live su Citizen Television , Kipchoge ha affermato di non avere “abbastanza vocabolario” per descrivere Sang, un uomo con cui ha lavorato per quasi 20 anni.

“Quando mi chiedi di descrivere Patrick Sang, allora penso che dovrò iscrivermi ai corsi di inglese in un’università in modo da poter trovare una parola per descriverlo al meglio. Non ho una parola inglese per descriverlo”, ha detto Kipchoge al presentatore, Jeff Koinange.

Secondo il 36enne, Sang “sa come rendere un atleta un essere umano normale e una star allo stesso tempo”. “È un allenatore sportivo, sociale e di vita, tutto insieme. Ottenere una persona che corrisponda al suo calibro è molto difficile”, ha detto Kipchoge nell’intervista televisiva.

Chi è Sang?

È un atleta di corsa a ostacoli dei 3000 metri in pensione, che ha vinto una medaglia d’argento per il Kenya ai Giochi Olimpici di Barcellona del 1992. Detiene anche due medaglie d’argento ai Campionati del Mondo; una vinta nel 1991 e un’altra nel 1993.

Il 57enne è nato e cresciuto nel villaggio di Kapsisiywa nella sub-contea centrale di Nandi, la stessa terra ancestrale di Eliud Kipchoge.

Ha frequentato la Kapsisiywa Primary School, la Kaptel Boys’ High School e successivamente la Lelmokwo Boys’ High School per il suo A-Level.

Per la sua istruzione universitaria, ha frequentato la Texas University e l’Università dell’Iowa, entrambe negli Stati Uniti d’America, rispettivamente per il Bachelor e il Master. La sua formazione è Urbanistica.

Dopo il suo ritorno in Kenya alla fine degli anni ’80, ha intrapreso la sua passione: l’atletica, rappresentando il Kenya ai Giochi Olimpici del 1992 a Barcellona, ​​in Spagna.

Dopo periodi di successo nei 3000 metri siepi nei primi anni ’90, è diventato allenatore nel 1995.

In un’intervista con The Standard, Sang ha detto di aver incontrato Eliud Kipchoge per la prima volta nel 2001, diversi anni dopo aver iniziato ad allenare.

“Il nostro incontro non era pianificato”, ha detto.

“Stavo svolgendo i miei compiti di allenatore di atletica leggera a Nandi, quando questo ragazzo di 16 anni mi si è avvicinato chiedendomi una guida per l’allenamento. Non sapevo chi fosse e perché volesse la guida”, ha detto Sang, ammettendo di aver prestato poca o nessuna attenzione a Kipchoge.

“Mi chiedeva insistentemente il programma di allenamento, spingendomi a chiedergli chi fosse”, ha detto Sang. Kipchoge si presentò come un atleta fiorente, interessato a lavorare con Sang. “Gli ho dato il programma di allenamento di due settimane e se n’è andato”.

Incontri occasionali nel campo polveroso di Nandi avrebbero dato vita a una relazione atleta-allenatore tra Kipchoge e Sang un anno dopo, nel 2002. Quell’anno, Kipchoge ha vinto una medaglia d’oro ai Campionati del mondo dei 5.000 m.

Da allora, i due hanno vinto tutto insieme, inclusa la maratona in meno di due ore il 12 ottobre 2019, Ineos 1:59 Challenge. Kipchoge ha due medaglie d’oro ai Giochi Olimpici; un argento e un bronzo. È anche una medaglia d’oro ai Campionati del Mondo, tra i molti altri riconoscimenti.

Il segreto per lavorare a lungo e in modo sano con Kipchoge, afferma Sang, è dovuto alla fiducia e alla comprensione che hanno costruito nel corso degli anni. “Lavorare con un obiettivo comune, quindi il successo sarebbe arrivato automaticamente”, ha detto.

Oltre a Kipchoge, Sang allena altri grandi atleti tra i quali ci sono Faith Kipyegon (detentore del record olimpico di 1500 m), Geoffrey Kamworor (detentore del record mondiale di fondo), Rodgers Kwemoi, Wycliffe Kimanyal, Bernad Barmasai, Richard Limo, Ruben Kosgei, Hyvin Kiyeng, Brimin Kipruto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.