Novak Djokovic giocherà agli Australian Open con esenzione medica, e in Italia è subito un NO VAX!

La notizia del giorno per quanto riguarda il tennis è: Il numero uno del mondo Novak Djokovic difenderà il suo titolo all’Australian Open alla fine di questo mese dopo aver ricevuto un’esenzione medica dalla vaccinazione contro il Covid-19.

E questa, in un paese normale, è la notizia più importante. Tranne che in Italia. E’ qui che inizia la polemica. Incivile , maleducata, screanzata di giornalisti con tanto di curriculum lungo chilometri che si sentono in dovere di dire la loro su tutto sparando veleno a destra e a manca. Ovviamente senza sapere le dinamiche che in questo caso specifico hanno portato Novak Djokovic a poter giocare in Australia. Sono infatti numerosi i siti e le testate di rilievo nazionale che etichettano il giocatore serbo come “NO VAX”. Termine dispregiativo tipico di un paese, l’Italia, patria del qualunquismo più assoluto.

Tornando alla notizia, come si legge ad esempio su BBC SPORT, tutti i giocatori e lo staff del torneo devono essere vaccinati o avere un’esenzione concessa da un gruppo di esperti indipendenti.

Djokovic, nove volte vincitore dell’Australian Open, non ha parlato pubblicamente del suo stato di vaccinazione.

Il torneo inizia a Melbourne il 17 gennaio.

“Ho trascorso del tempo fantastico con i miei cari durante la pausa e oggi sto andando giù con un permesso di esenzione”, ha detto il 34enne su Instagram martedì.

“Sono pronto a vivere e respirare il tennis nelle prossime settimane di competizione”.

La notizia è stata confermata dagli organizzatori del torneo Tennis Australia, che hanno dichiarato: “Novak Djokovic gareggerà agli Australian Open ed è in viaggio per l’Australia”.

All’inizio di questa settimana, il capo degli Australian Open Craig Tiley ha dichiarato che ad alcuni giocatori non vaccinati erano state concesse esenzioni per giocare nel primo Grande Slam dell’anno.

Le domande di esenzione medica vengono valutate in forma anonima da due gruppi separati, con una malattia cardiaca infiammatoria o un’altra condizione acuta elencata come motivi validi.

Ma è anche possibile che Djokovic sia recentemente risultato positivo al virus, il che gli consentirebbe di posticipare l’assunzione del vaccino.

Tennis Australia ha affermato che a Djokovic è stata concessa un’esenzione dopo “un rigoroso processo di revisione che coinvolge due gruppi indipendenti separati di esperti medici”.

“Sono stati stabiliti protocolli equi e indipendenti per valutare le domande di esenzione medica che ci consentiranno di garantire che l’Australian Open 2022 sia sicuro e divertente per tutti”, ha affermato Tiley in una nota martedì.

“Al centro di questo processo era che le decisioni fossero prese da esperti medici indipendenti e che ogni candidato fosse tenuto in debita considerazione”.

Djokovic si era ritirato dalla squadra serba per l’ATP Cup di Sydney, cosa che aveva sollevato dubbi sulla sua partecipazione al Melbourne Park.

/ 5
Grazie per aver votato!

One thought on “Novak Djokovic giocherà agli Australian Open con esenzione medica, e in Italia è subito un NO VAX!

  • 5 Gennaio 2022 alle 3:28
    Permalink

    L Italia tutti esperti di tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.