NBA: I Lakers fuori dai “playoff”, non ci sono più opzioni!

I Los Angeles Lakers sono ufficialmente fuori dalla lotta per un posto nei playoff NBA , dopo la sconfitta per 121-110 contro i Phoenix Suns e la vittoria per 116-97 dei San Antonio Spurs contro i Denver Nuggets .

I Lakers hanno perso la settima partita consecutiva contro i Suns e sono rimasti undicesimo nella Western Conference , senza possibilità di raggiungere gli Spurs, decimi, che occupano l’ultimo posto che dà accesso ai ‘play-in’.

A tre giorni dalla fine della regular season i Lakers hanno un bilancio di 31-48 contro gli Spurs 34-45, anche in caso di pareggio finale i texani rimarrebbero in vantaggio grazie ai migliori risultati ottenuti nella Conferenza occidentale.

Mancava solo la matematica per condannare i Lakers a chiudere anticipatamente la stagione e la debacle si è concretizzata questo martedì, quando gli Spurs hanno confermato la loro ottima forma con una grande vittoria a Denver e hanno costretto Los Angeles, senza l’infortunato LeBron James, a vincere sul campo di la migliore squadra della NBA, i Suns. E la logica ha prevalso. I Lakers hanno gareggiato con impegno e mantenuto un sostanziale equilibrio nell’intervallo, ma nella ripresa è emerso il diverso valore delle squadre, completamente dominate dai Suns.

Campioni NBA nel 2020, incoronati nella bolla di Orlando nelle finali contro i Miami Heat ed eliminati dai Suns al primo turno dei playoff, i Lakers hanno toccato il fondo quest’anno. Nemmeno la straordinaria stagione personale di LeBron, che a 37 anni mette in mostra una media di 30,3 punti, 8,2 rimbalzi e 6,2 assist a partita, è bastata a nascondere dei Lakers che non sono mai riusciti a diventare squadra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.