Mondiali Qatar 2022: L A DIRETTA adesso di Olanda-Argentina

Olanda-Argentina 0-0 DIRETTA per il secondo quarto di finale che vale l’accesso alle semifinali dei Mondiali in corso in Qatar.

Nel primo, la Croazia ha battuto 5-3 ai rigori il Brasile e ora giocherà per la finalissima in programma domenica 18 dicembre.

Lionel Scaloni cambia l’Argentina in vista per la semifinale di questa sera contro l’Olanda. Nella formazione iniziale dell’Albiceleste, di cui non fa parte Di Maria ancora non al 100%, il ct ha previsto l’utilizzo di tre difensori centrali, e quindi schierare un reparto arretrato a tre, con Lisandro Martinez, Otamendi e Romero, con Molina e Acuna sulle fasce e Fernandez, Mac Allister e De Paul in mezzo al campo con Messi e Alvarez in attacco.

Tutti confermati, compresa la difesa a tre, nell’Olanda che giocherà con il modulo 34-1-2 e Noppert, Timber, Van Dijk, Ake, Dumfries, De Roon, De Jong, Blind, Bergwijn, Gakpo, Depay. 

LA VIGILIA

van Gaal “Argentina? Pronti a gestire anche loro tifo”  – Louis van Gaal attende lo scontro con l’Argentina con rispetto ma senza paura, sempre convinto che l’Olanda abbia i numeri “per arrivare fino in fondo” nei Mondiali in Qatar e “sia concentrata su questo obiettivo”.

Domani, però, oltre ai campioni della Albiceleste i suoi giocatori avranno contro anche il tifo, ma il veterano delle panchine non trema e in conferenza stampa dice di confidare sui suoi giocatori che “sono molto professionali per poter gestire la pressione dei tifosi argentini. Saranno 40.000 e noi solo 1.400, ma siamo preparati”. Il ct olandese ribadisce di aver predisposto una speciale tattica per contenere Messi, che “sarebbe stupido rivelare” ma che “potrà essere evidente domani” e quanto al gioco degli Oranje, che molti criticano perchè poco spettacolare, spiega che “è difficile giocare in attacco come 20 anni fa. Nel 2014 ho iniziato a sviluppare un schema più difensivo e ora alla gente piace”. Van Gaal ha anche un battuta per Di Maria, col quale ai tempi del Manchester United ha avuto un rapporto un po’ burrascoso e che lo definì il peggiore tenico che ho incontrato in carriera: “Di Maria è un ottimo calciatore, ma allora aveva avuto tanti problemi personali, subì anche una rapina in casa e questo forse lo ha colpito. Mi dispiace che la pensi così di me, ma potrebbe farlo anche chi mi è seduto accanto”, prosegue indicando Memphis Depay, anche lui suo giocatore allo United: “A volte bisogna prendere decisioni che non sono gradite. E’ successo anche con Memphis, ora ci baciamo sulla bocca”.

Scaloni “Olanda equilibrata, spero non servano rigori” – “Sarà una bella partita da vedere, ci sono due squadre che si propongono di attaccare, ma controllandosi a vicenda. Se pensi solo ad attaccare, alla fine finisci per pagarla”. ha le idee chiare il ct dell’Argentina, Lionel Scaloni, alla vigilia del quarto di finale dei Mondiali con l’Olanda di Louis van Gaal che, sostiene, “è una squadra molto equilibrata, tutti difendono e tutti attaccano, ed è un po’ il riassunto del calcio di oggi. Anni fa si pensava che ci fossero quattro o cinque giocatori per attaccare e altri per difendere, ora è diverso”. Saloni ha ben chiaro che il collega olandese cercherà in tutto i modi di frenare Messi, ma ovviamente non rivela le contromisure che adotterà, “non voglio anticipare nulla, una cosa è dirlo e un’altra farlo”, auspicando di chiudere la sfida senza arrivare ai calci di rigore. “Non penso certo ora ai rigoristi – dice rispondendo ad una domanda in conferenza stampa – Quelli si scelgono sempre dopo 120 minuti, sarebbe del tutto sbagliato farlo a priori. Comunque pensiamo a vincere nei tempi regolamentari”. Innervosito dalla questione, il tecnico reagisce poi male sulla questione delle condizioni di De Paul, che secondo alcuni media argentini lo metterebbero in dubbio per la partita. “L’allenamento di ieri è stato a porte chiuse quindi non so da dove arrivi questa informazione – sottolinea -. Rodrigo in linea di principio sta bene. Vedremo in allenamento per definire la formazione”, che dovrebbe comprendere tra i titolari anche Di Maria.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.