Ministro Sport russo: “Lo sport mondiale non può esistere senza la Russia. Il discorso di Bach lo conferma”

Il ministro dello sport russo Oleg Matytsin ha risposto all’appello di Thomas Bach  a non politicizzare lo sport. 

In precedenza, il capo del Comitato olimpico internazionale ( CIO ) aveva chiesto ai leader del G20 di includere una clausola sulla “neutralità sportiva” in una dichiarazione congiunta dopo il vertice di Bali.

“Stiamo seguendo da vicino quanto sta accadendo nel mondo dello sport. Il Presidente è un esempio per noi. Questo è un momento di opportunità, un momento di superamento, un momento di rafforzamento del nostro sistema nazionale e un momento per dimostrare ancora una volta che lo sport mondiale non può esistere senza la Russia. La performance di Bach lo conferma ancora una volta”, ha detto Matytsin.

“Vedo che la mente è trionfante, o comunque è pronta a trionfare. Lo stesso Bach ha parlato dell’inammissibilità della politicizzazione, dell’inammissibilità dell’intervento degli stati quando vogliono separare gli atleti da paesi amici e ostili. Quando decidono chi è idoneo a competere alle Olimpiadi e chi no.

Il mondo dello sport è uno. Speriamo che i leader mondiali e le federazioni internazionali ascoltino il discorso di Bach”, ha aggiunto il ministro .

Thomas Bach: “È necessario che tutti i paesi partecipino alle Olimpiadi, compresi quelli in conflitto. Se partecipano solo paesi alleati, il simbolo della pace dei Giochi non funzionerà”.

Fonte – TASS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.