Milan corsaro a Madrid grazie a Messias, ancora vive le speranze Champions

Ancora in corsa per un posto negli ottavi di Champions League il Milan grazie a Junior Messias, l’eroe della magica notte al Wanda Metropolitano. Sua la rete che ha mandato al tappeto l’Atletico Madrid e fatto felici tutti i tifosi rossoneri. Mentre Simeone si accartocciava in una tattica sempre più speculativa, mirando allo 0-0 che gli avrebbe garantito la qualificazione agli ottavi di finale col semplice pareggio all’ultima giornata contro il Porto (sconfitto dal Liverpool ad Anfield), Pioli ha osato tutto l’osabile e ne ha ricevuto il premio.

Giunto in Italia per lavorare, Junior Messias è stato scovato da Ezio Rossi, ex allenatore del Torino. Inizia la sua carriera nel Casale, nella stagione 2015/16. Segna tanti gol (21) e, l’anno seguente, si trasferisce al Chieri, in Serie D. Curiosamente segna la sua prima rete proprio contro il Casale. L’avventura continua nel Gozzano. Nell’estate del 2019, il Crotone punta su di lui, nonostante abbia già 28 anni.

E’ fondamentale nella cavalcata che vale la promozione in Serie A. Il salto di categoria non lo condiziona. Continua a far bene, segnando la bellezza di nove reti nel massimo campionato italiano. Arriva così la chiamata del Milan che, al fotofinish dell’ultimo mercato estivo, se lo aggiudica in prestito (2,6 milioni di euro con diritto di riscatto a 5,4 milioni più uno di bonus). “Essere qui è il massimo della vita, chiunque vorrebbe essere al mio posto. Per me è motivo di orgoglio e di soddisfazione, perché il lavoro e i sacrifici del passato sono stati ripagati”, le sue parole durante la presentazione alla stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.