L’Italia guadagna due ori al termine dei campionati mondiali di staffette Silesia21

L’Italia ha vinto due ori nella giornata conclusiva delle staffette mondiali di atletica leggera Silesia21 tenutasi in un gelido stadio della Slesia mentre gli altri titoli erano distribuiti tra Sud Africa, Paesi Bassi, Cuba, Germania e Polonia.

Dopo una giornata di apertura delle manche che ha visto le squadre assicurarsi i posti di Tokyo 2020 raggiungendo le rispettive finali negli eventi 4x100 e 4x400m maschili e femminili, e l'evento misto 4x400m, ieri è stato tutto incentrato sulla gloria e sul montepremi di $ 40.000 (£ 29.000 /  33.000) per i vincitori che si sono classificati fino all'ottavo posto.

Inoltre, le prime 10 squadre nelle 4×100 e 4×400 m maschili e femminili, e le prime 12 squadre nella 4×400 m mista, si sono qualificate per i Campionati mondiali di atletica leggera dell’Oregon22

Akani Simbine ha portato a casa il Sudafrica in grande stile conquistando l’oro nella 4×100 maschile in 38,71 secondi dall’Italia al secondo in 39,21, con il Giappone terzo in 39,42.

La difesa del titolo del Brasile è stata delusa quando sono stati squalificati, così come il Ghana, con Germania e Olanda che non sono riusciti a finire.

L’Italia ha vinto il titolo 4x100m femminile in 43.79 davanti alle padrone di casa, che hanno segnato 44.10 tenendo a bada di millesimi di secondo una squadra olandese guidata dalla doppia campionessa del mondo dei 200 m Dafne Schippers, il cui vantaggio è stato perso nel cambio finale.

L’Ecuador, al 40 ° posto nel mondo, che si era qualificato per la loro prima apparizione olimpica in questo evento raggiungendo la finale, ha concluso un onorevole quinto dietro il Giappone in 44.43.


Splendido oro della 4×400 metri mista azzurra

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.