L’equitazione sarà rimossa dal pentathlon moderno a partire dai Giochi di Los Angeles 2028

L’equitazione sarà rimossa dal programma del pentathlon moderno alle Olimpiadi di Los Angeles 2028. Lo ha annunciato oggi, giovedì 4 novembre, l’organo di governo dello sport UIPM, con un processo di consultazione che presto inizierà per trovare un sostituto adatto.

La decisione arriva dopo il caso della tedesca Kim Raisner che colpì un cavallo ai Giochi di Tokyo quando si è rifiutò di saltare una recinzione.

“In primo luogo, sappiamo che questa decisione sarà sorprendente e persino scioccante”, ha dichiarato l’International Modern Pentathlon Union in una nota.

“Non è passato molto tempo da quando ci siamo impegnati a rivedere e proteggere la disciplina dell’equitazione sulla scia dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 riprogrammati. Ma la vita all’interno del movimento olimpico cambia rapidamente.

“La decisione di sostituire la corsa ad ostacoli arriva dopo che il nostro comitato esecutivo dell’UIPM ha approvato una serie di raccomandazioni formulate dalla Commissione per l’innovazione dell’UIPM dopo un incontro di due giorni a Monaco la scorsa settimana”.