L’addio di Valverde alla Vuelta a España: “La mia carriera in una parola: spettacolare”

Emozionato, intrattenuto dal pubblico, è arrivato il momento per Alejandro Valverde di salutare la Vuelta a España e i big. Un addio per il murciano (Las Lumbreras, 42 anni), a due decenni dal suo esordio, nel 2002. In una parola, “El Bala” ha sintetizzato la sua carriera: “spettacolare”.

Il Campione del Mondo 2018 vanta 16 partecipazioni alla Vuelta, prova che ha r vinto nel 2009, oltre a 12 vittorie di tappa e 7 podi . Nella sua lunga carriera in gare di tre settimane, Valverde ha partecipato a 32 Grand Tour , di cui ne ha finiti 27, ha ottenuto podi al Tour (terzo nel 2015) , Giro  (terzo nel 2016) e Vuelta (secondo nel 2006, 2012). e 2019 e terzo nel 2003, 2013 e 2014).

A Madrid, insieme a Cibeles, le sensazioni sono traboccate per Valverde . Aveva appena tagliato l’ultimo traguardo di quella che è stata la sua gara preferita. ” Provo molta emozione , è una sensazione un po’ diversa dalle lacrime dei Mondiali di Innsbruck 2018. C’è stata un’emozione improvvisa, un’esplosione. Ecco una sensazione che piano piano sto provando giorno per giorno , ma mi sono divertito molto”.

Sì, l’idea è di tornare a La Vuelta!


Il suo futuro addio al ciclismo passerà attraverso le classiche italiane a fine stagione con l’ultima tappa de Il Lombardía, e annuncia che tornerà alla Vuelta… ma non da corridore. “Sì, l’idea è di tornare alla Vuelta! Ho altri due anni di contratto con la squadra, ma non come ciclista. Soprattutto voglio godermi tutto ciò che ho ricevuto e tutto ciò che ho ottenuto, e supportare la squadra”.

Valverde porterà con sé un ricordo indelebile della Vuelta, nientemeno che gli applausi dei tifosi al circuito di Madrid . Alla partenza di Las Rozas, il plotone gli ha fatto il corridoio, e ha posato con un’altra leggenda del ciclismo mondiale, lo “Squalo” Vincenzo Nibali , anche lui in attesa di pensionamento. È uno dei 7 corridori della storia con Tour, Giro e Vuelta nel suo record.

Già nelle strade della capitale, Valverde ha tagliato il traguardo da solo, nella prima tappa del circuito in omaggio a una lunga carriera che vanta 133 vittorie . Braccia alzate, salutando il pubblico, il Campione del Mondo 2018 ha fatto un bagno di folla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.