La star della NBA Curry “vorrebbe” fare il suo debutto olimpico a Parigi 2024

La stella della National Basketball Association (NBA) Stephen Curry spera di rappresentare gli Stati Uniti per la prima volta ai Giochi Olimpici di Parigi il prossimo anno.

Il 34enne ha trascorso tutta la sua carriera NBA con i Golden State Warriors dal suo debutto nel 2009, aiutandoli a vincere le finali quattro volte, l’ultima nel 2022.

È noto per i suoi tiri da tre punti ed è considerato da molti il ​​più grande tiratore nella storia del campionato.

Curry è stato nominato Most Valuable Player (MVP) nella vittoria delle finali dello scorso anno contro i Boston Celtics, ed è stato MVP della NBA negli anni 2015 e nel 2016.

Ha vinto due volte consecutive la Coppa del mondo di pallacanestro della Federazione internazionale di pallacanestro con gli Stati Uniti nel 2010 e nel 2014, ma non ha ancora partecipato alle Olimpiadi.

Avendo perso i giochi precedenti per concentrarsi sulla preparazione per le future stagioni NBA e a causa di problemi fisici, Curry non vede l’ora di giocare nella capitale francese.

La sede del basket a Parigi 2024 si è rivelata fonte di polemiche, con le partite della fase a gironi che si giocheranno fuori Parigi allo Stade Pierre-Mauroy di Lille, seguite dagli incontri a eliminazione diretta alla Bercy Arena.

L’NBA ha tenuto un match ieri a Parigi, con i Chicago Bulls che hanno battuto i Detroit Pistons 126-108.

I funzionari della NBA hanno incontrato il presidente della Federazione francese di pallacanestro (FFBB) Jean-Pierre Siutat e il presidente francese Emmanuel Macron per discutere del rafforzamento dei legami e della cooperazione su diverse iniziative.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.