Jannik Sinner batte Paul a Madrid annullando 3 Match-Point a Madrid

Jannik Sinner ha superato con non pochi problemi il primo turno del “Mutua Madrid Open”, quarto Masters 1000 stagionale, dotato di un montepremi di 6.744.165 euro, che si sta disputando sulla terra battuta della “Caja Magica” della capitale spagnola (combined con un WTA 1000).

Il 20enne di Sesto Pusteria, n.12 del ranking e 10 del seeding, ha battuto in rimonta per 67(4) 76(4) 63, dopo una battaglia di tre ore, lo statunitense Tommy Paul, n.35 ATP, annullando tre match-point nel secondo set (due nel nono game ed uno nel dodicesimo). E reagendo nel migliore dei modi anche ad un problema all’adduttore della coscia sinistra

Tra l’altoatesino ed il 24enne di Voorhees, New Jersey, non c’erano precedenti. Partenza decisa di Jannik, efficace al servizio ed aggressivo in risposta, con lo statunitense costretto già nel secondo gioco ad annullare tre palle-break. Replay nel sesto game ma stavolta, alla terza opportunità, Sinner ha strappato la battuta a Paul confermando poi il vantaggio (5-2). Nel nono gioco però, dopo essere arrivato a due punti dal set, la partita è improvvisamente girata: l’altoatesino ha ceduto per la prima volta nel match la battuta (alla seconda palla-break) e poco dopo l’americano lo ha riagguantato sul 5 pari. Ha deciso un tie-break che Jannik ha giocato malissimo, ritrovandosi velocemente sotto 5-0 e poi 5-1: grazie ad un paio di ace l’azzurro ha reso un po’ meno severo il punteggio ma Paul se lo è aggiudicato per 7 punti a 4.

Il mood positivo di Paul è proseguito anche in avvio di secondo parziale dove è schizzato avanti 3-0 complice un doppio fallo di Sinner con il quale l’azzurro ha ceduto la battuta nel secondo gioco. Jannik ha provato a rientrare riducendo il numero dei gratuiti ma il 24enne di Voorhees ha difeso con autorità il vantaggio (5-2) annullando con un difficilissimo rovescio inside-out una chance per il contro-break nel nono game: Jannik ha salvato due match-point – il secondo con un diritto tirato a tutto braccio chiedendo poi il sostegno del pubblico – e con un’altra accelerazione si è rimesso in corsa (5-4). Poi, portando a otto la striscia di punti consecutivi, ha completato la rimonta (5-5). Nel dodicesimo gioco, con l’azzurro al servizio, Paul ha mancato un terzo match-point spedendo fuori di un soffio il rovescio incrociato e Jannik si è rifugiato nel tie-break. Anche Stavolta Sinner ha perso il primo punto ma poi è salito in cattedra e chiudendo per 7-4 al primo set-point ha trascinato la partita al terzo.

Nella terza frazione, al cambio campo con Jannik avanti 2-1, l’altoatesino ha richiesto un medical time out ed è uscito dal campo: al rientro (otto minuti dopo) si è intravista sotto il pantaloncino una fasciatura alla coscia sinistra. Nonostante il problema fisico Sinner ha stappato subito la battuta a Paul, che sulla palla-break ha spedito la volée in tribuna, ed ha confermato il vantaggio (4-1). Nel sesto gioco lo statunitense ha annullato due palle del 5-1 per l’azzurro (4-2) ma il 20enne di Sesto Pusteria ha tenuto duro ed ha chiuso 6-3 al primo match-point.

Al secondo turno Sinner troverà l’australiano Alex Del Minaur (n.22 ATP), semifinalista a Barcellona l’altra settimana: Jannik ha vinto tutte e tre le sfide precedenti con il 23enne di Sydney (l’ultima si è disputata a gennaio negli ottavi degli Australian Open).

FONTE https://www.federtennis.it/Federazione/News/Attivita-internazionale/ATP-Masters-1000-Madrid-esordio-Sinner-Fognini-Musetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.