Il Giro d’ Italia 2023 partirà dall’Abruzzo con una cronometro di 18,4 km

Il Giro d’Italia 2023 partirà il 6 maggio dalla regione Abruzzo, con una cronometro individuale di 18,4 km sulla Costa dei Trabocchi, da Fossacesia Marina a Ortona, quasi interamente su pista ciclabile, secondo quanto reso noto dall’organizzazione a la cerimonia di presentazione tenutasi presso l’Auditorium Renzo Piano dell’Aquila.

La seconda tappa, da Teramo a San Salvo, sarà adatta ai velocisti del gruppo . Il giorno successivo i ciclisti sono partiti da Vasto, lasciando l’Abruzzo e viaggiando verso sud. La settima tappa si concluderà al Gran Sasso d’Italia (Campo Imperatore).

Per il quarto anno consecutivo l’Abruzzo ospiterà una fascia alta . Nelle due fasi finali precedenti, i vincitori di tappa Egan Bernal nel 2021 a Campo Felice e Jai Hindley nel 2022 a Blockhaus hanno vinto il Giro d’Italia.

La presentazione delle squadre, che avverrà pochi giorni prima dell’inizio, avverrà nel centro cittadino di Pescara, in piazza Salotto.

Sarà la seconda volta che il Giro d’Italia parte dall’Abruzzo. Nel 2001 Rik Verbrugghe ha vinto la cronometro Montesilvano Marina-Pescara con una media di 58,874 km/h, che rimane imbattuta.

Mauro Vegni , direttore del Giro d’Italia, ha evidenziato il rapporto speciale della corsa rosa con l’Abruzzo, “da sempre terra di ciclismo”.

“Le tre tappe dell’Abruzzo saranno molto pittoresche e adatte a tutti i corridori . La cronometro iniziale attraverserà la Costa dei Trabocchi, la seconda tappa sarà adatta ai velocisti e la settima, la più interessante di questa Grande Partenza, si concluderà nel Gran Sasso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.