Il cattivo presagio di Michael Schumacher prima dell’incidente

La premiere del tanto atteso documentario su Michael Schumacher su Netflix, giustamente intitolato ” Schumacher “, ha soddisfatto le aspettative offrendo un’immagine meno feroce e più umana della leggenda tedesca della Formula 1 .

La serie documenta la sua vita familiare, aneddoti meno noti e presenta diversi grandi nomi del mondo della Formula 1 , come Mika Hakkinen .

Il figlio di Michael , Mick , attualmente pilota della Haas , ha discusso di come gli fosse mancato poter parlare con suo padre da adulto, considerando che il giovane aveva solo 14 anni quando suo padre ha subito l’incidente nel 2013.

“Quando penso al passato ora, le immagini che mi vengono in mente di solito sono noi quattro che ci divertiamo”, ha detto Mick . “Vedo immagini di noi alla guida di un go-kart nel prato. Vedo immagini di noi quando siamo in giro con i pony, seduti sulla carrozza. Davvero tanti momenti che risuonano di gioia. “Dall’incidente, queste esperienze, questi momenti che credo molte persone hanno con i loro genitori, non sono più presenti, o in misura minore. E secondo me, questo è un po’ ingiusto”.

L’attuale pilota di F1 ha continuato a parlare di come gli piacerebbe parlare con suo padre dello sport che entrambi amano.

“Penso che io e papà ci capiremmo ora in un modo diverso”, ha detto Mick . “Semplicemente perché parliamo un linguaggio simile, il linguaggio del motorsport, e di cui avremmo molto di più di cui parlare. “Ecco dove la mia testa è la maggior parte del tempo. Pensando che sarebbe bello, che sarebbe. “Darei qualsiasi cosa solo per quei momenti.”


La moglie di Michael Schumacher , Corinna, ha continuato a parlare dello Schumacher felice e amante delle feste che lei ricorda.

“È semplicemente la persona più amabile che abbia mai incontrato”, ha detto. “Alle feste, è stato il primo ad arrivare e l’ultimo ad andarsene. Gli è piaciuto molto… Abbiamo riso così tanto e ci siamo divertiti così tanto. “Siamo finiti tutti in piscina ogni volta, quella era la cosa di Michael . Anche al nostro matrimonio le persone venivano gettate in piscina”.
Parlando del giorno dell’incidente di suo marito, Corinna si è commossa, ricordando di come lui aveva considerato l’ipotesi di non andare a sciare quel giorno. Un po’ come se avesse avuto c un cattivo presagio.

“Poco prima che accadesse a Meribel, mi disse: ‘La neve non è ottimale. Potremmo volare a Dubai e fare paracadutismo lì'”, ha continuato. “Non ho mai incolpato Dio, è stata solo davvero sfortuna, tutta la sfortuna che chiunque potrebbe mai avere nella propria vita.”

La nuova serie Netflix intitolata ” Schumacher ” è ora disponibile per la visione

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.