Gp F1 Baku, Verstappen-Perez doppietta Red Bull

Max Verstappen trionfa per la prima volta in carriera nel Gp dell’Azerbaijgian a Baku. L’olandese della Red Bull si impone davanti al compagno di squadra, il messicano Sergio Perez e all’inglese della Mercedes George Russell. Giornata nera per la Ferrari che incassa un doppio ritiro: al 9° giro tocca allo spagnolo Carlos Sainz per un problema idraulico al 21° passaggio si ferma anche il monegasco Charles Leclerc, quando era al comando della corsa, per un guasto alla power unit.

Erano ben 13 anni (Gp Australia 2009) che la scuderia di Maranello non faceva segnare un doppio ritiro per problemi alle monoposto. Verstappen allunga nella classifica del mondiale, dove guida con 150 punti, davanti a Perez (129) e Leclerc (116).

VERSTAPPEN – “Avevo un ottimo passo e ho potuto prendermi cura degli pneumatici, cosa fondamentale qui a Baku. Sono riuscito a passare Sergio Perez per la leadership e poi siamo anche stati fortunati per il ritiro degli avversari. La macchina comunque oggi era ottima, avrei avuto tutta la gara davanti per superare Leclerc”. Queste le parole di Max Verstappen dopo la vittoria nel Gp. “Sono felice del bilanciamento della vettura, abbiamo anche fatto doppietta, quindi è una bellissima giornata per noi”, aggiunge il pilota olandese della Red Bull che chiude parlando della prossima gara in Canada tra sette giorni. “Ogni weekend è diverso dall’altro. Bisogna essere precisi e stare attenti alle piccole cose perché in ogni gara tutto può cambiare“.

PEREZ – “Purtroppo oggi ho perso la possibilità di fermarmi durante la virtual safety car al nono giro, se lo avessi fatto chiaramente sarebbe stata una gara diversa e a quel punto sarei stato davanti, ho perso un’occasione” dice Sergio Perez commentando il suo secondo posto nel Gp di Baku alle spalle del compagno di squadra Max Verstappen. “Alla ripartenza ho aspettato troppo con le medie per rientrare, c’è stato un degrado troppo marcato e dovremo capire esattamente quello che è successo. Ci sono diverse cose che dobbiamo rivedere. Il risultato di squadra è comunque ottimo”, aggiunge il messicano della Red Bull prima di commentare l’ordine di scuderia di non provare ad attaccare Verstappen nel finale di gara. “La chiamata del team è stata giusta. Max ormai era davanti, bisognava salvaguardare il risultato di squadra. Su questa pista tutto può accadere. Alla fine abbiamo fatto doppietta e va bene così”.

RUSSELL – “Oggi non è stato facile, la macchina era difficile da guidare per il saltellamento ma sono felicissimo di essere al terzo posto. Ringrazio tutto il team e i ragazzi in fabbrica”. Così il pilota della Mercedes George Russell dopo il 3° posto nel Gp.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.