Giro di Romandia, seconda vittoria di Ethan Hayter allo sprint

Ethan Hayter è sicuramente l’uomo di questo “Tour de Romandie 2022”. Vincitore del prologo martedì a Losanna, ultimo nella prima tappa dopo essere stato colto da una caduta mercoledì, ha assaporato ancora una volta le gioie della vittoria vincendo in volata questo Giovedì a Echallens, al termine della seconda tappa disputata dal clima radioso del Gros-de-Vaud.


Il palcoscenico è stato a lungo opera di un quartetto, formato dallo spagnolo Diego Lopez Fuentes, dal lettone Toms Skujinsy, dal belga Baptiste Planckaert e dallo svizzero Nils Brun, che ha vestito i colori della Swiss Cycling team. Partendo molto presto, i fuggitivi non sono tuttavia riusciti a prendere un vantaggio sufficiente. Sono stati raggiunti a 20 chilometri dal traguardo, spinti da Ineos, che stava preparando il traino in attesa dello sprint vittorioso di Hayter.


L’unico cambiamento nella classifica generale è avvenuto prima dell’inizio della tappa, poiché il britannico Geraint Thomas è stato penalizzato di 20 secondi per il rifornimento vietato il giorno prima. Terzo assoluto giovedì mattina, è sceso al 24° posto. È a 34 secondi dal leader Rohan Dennis, che ora precede di 14 secondi l’austriaco Felix Grossschatner e lo zurighese QuickStep Mauro Schmid, terzo a 18 secondi.


“Avevo immaginato di potermi imporre qui, ha dichiarato vincitore di giornata dopo il suo vittorioso sprint. Ma all’inizio della tappa non sapevo davvero come avrei recuperato dalla caduta di ieri. Ma alla fine, ho avuto buone sensazioni. Oggi posso dire che mercoledì sono stato fortunato, la caduta poteva essere molto più grave. E tolgo il cappello alla mia squadra, che ha fatto un ottimo lavoro alla fine della tappa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.