Filippo Ganna fa la storia! Oro e record mondiale nell’ inseguimento su pista

Ieri sera, nella terza giornata dei Campionati Mondiali di ciclismo su pista a Saint-Quentin-en-Yvelines, in Francia, nella finale dell’inseguimento, si sono dati battaglia i due italiani Filippo Ganna e Jonathan Milan. A prevale re è stato Filippo Ganna in una storica giornata per il ciclismo italiano che arriva pochi giorni dopo che l’azzurro ha battuto il record dell’ora.

La gara è stata caratterizzata subito da un brivido in partenza, con il blocco di Milan che non funziona. Partenza annullata e grande rischio per il 22enne, che fortunatamente non si fa male. Il secondo start è regolare, con il 26enne di Verbania che parte più lento dell’avversario. Dopo un km, Milan ha più di un secondo di vantaggio.

Ganna però metto lo sprint e recupera lo svantaggio, fino a superare Milan a quasi un km e mezzo dall’arrivo. Il piemontese spinge e allunga sull’avversario, facendo il vuoto. Al termine dei quattro km, Ganna vince la medaglia d’oro col record mondiale di 3′ 59″ 636.

Pure questa volta Ganna e Milan salgono insieme sul podio come nel 2021, anche se l’anno passato vinsero la medaglia d’argento e quella di bronzo alle spalle di Lambie (assente in questa edizione). Ieri invece festa per l’Italia con la medaglia d’oro contesa tra due azzurri. Terzo posto per il portoghese Oliveira, quarto Bigham.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.