Federer elogia Nadal e accenna al suo futuro

Lo svizzero Roger Federer , ex numero uno del tennis mondiale inattivo da luglio 2021, ha descritto come “incredibile quello che ha realizzato Rafael Nadal”, con il quale formerà una squadra nella Laver Cup di Londra, e ha annunciato i suoi piani per tornare al circuito professionistico nel 2023.

Nadal ha vinto domenica scorsa il suo quattordicesimo trofeo Roland Garros con una vittoria sul norvegese Casper Ruud, che era un discepolo della sua accademia, e Federer non ha esitato a lodare l’amico spagnolo: “È incredibile quello che ha realizzato Rafa. Il record di Pete Sampras, che ho battuto, aveva 14 titoli del Grande Slam e ne ha già 22”, ha detto al quotidiano svizzero Tages-Anzeiger.

“Ora Rafa ha vinto 14 volte il Roland Garros. È incredibile. Sono molto contento che l’abbia fatto. Tanto di cappello. Dopo la decima, l’undicesima già pensavo: non può essere, ma continua ad alzare l’asticella. gigantesco”.
Federer ha formato una coppia di doppio con Rafa Nadal , finora per l’unica volta, nell’edizione inaugurale della Laver Cup a Praga 2017.

Lo svizzero ha in programma di tornare alle competizioni il prossimo anno, all’età di 41 anni, anche se senza un calendario preciso al di fuori dei suoi due impegni sicuri, la Laver Cup (sempre con Nadal ) e il torneo di Basilea, che organizza.

Vincitore di 20 tornei del Grande Slam, Federer non gioca da quando è stato eliminato nei quarti di finale di Wimbledon del 2021 dal polacco Hubert Hurkacz .
Parlando al quotidiano svizzero, Federer ha risposto con un “sicuramente sì” quando gli è stato chiesto se avesse intenzione di tornare nel circuito del tennis professionistico nel 2023.
“Come e quando ancora non lo so, ma l’idea è quella”, ha aggiunto il tennista basilese, che già a inizio anno aveva confermato la sua presenza alla Laver Cup di Londra, in coppia con Nadal , prima di partecipare nel suo stesso torneo.
“Non ho ancora piani oltre Laver Cup e Basilea. Per me è importante rimettermi in forma e allenarmi duramente. Una volta capito, posso scegliere quanti tornei giocare e dove”, ha spiegato.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.