F1: il Gran Premio di Miami è in pericolo

I residenti nell’area intorno all’Hard Rock Stadium, dove il Gran Premio di Formula 1 di Miami è previsto per l’8 maggio, hanno intentato una causa dell’ultimo minuto per impedire che la gara venga disputata perché, sostengono, provocherà un ” rumore intollerabile”.

Ora un giudice dovrà decidere già lunedì prossimo se consentire lo svolgimento della quinta gara del campionato del Mondo, che si svolgerà su un circuito intorno allo stadio della squadra di football dei Miami Dolphins, ha riportato il quotidiano “Miami Herald” giovedì”.

L’evento dal 6 all’8 maggio è a rischio dopo quest’ultimo tentativo di un gruppo di residenti , che questo mercoledì ha protestato davanti al municipio dei Miami Gardens, dove si trova lo stadio, che ospita ogni anno anche il Tennis Open, uno dei i principali tornei di tennis del mondo.

L’anno scorso un giudice ha respinto una causa sostenendo che gli effetti della disputa del Grand Prix sarebbero discriminazioni razziali , dato che oltre il 70% della popolazione dei Miami Gardens è afroamericana.

La chiave del caso attuale è che la città non ha ancora annunciato se tratterà la gara come un “evento speciale”, che aprirebbe la strada e consentirebbe una maggiore flessibilità nell’applicazione dell’ordinanza locale sul rumore.

Il giudice del tribunale di Miami-Dade Alan Fine, secondo il Miami Herald, ha dichiarato: ” Diversi tribunali prima di me hanno resistito alla tentazione di pronunciarsi su qualcosa che non è stato ancora deciso, non vedo l’ora di vedere se il sindaco della città “Chiarirà se attribuiscono la categoria di evento speciale a questa gara.

“Siamo in questo stato di ‘limbo’, prima del rilascio di un permesso per eventi speciali. È un posto molto scomodo per un’aula di tribunale”, ha affermato il giudice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.