Ezpeleta, Valentino Rossi non corre più ma c’è sua grande eredità

“Sarà il primo anno senza Valentino Rossi come pilota, ma noi abbiamo la fortuna che quello che lui ha creato rimane. Le stesse persone che grazie a lui hanno iniziato a seguire le gare continueranno a farlo in questi anni”.

Della “Rossi’s heritage” – come l’ha definita Carmelo Ezpeleta, ceo di Dorna, intervistato da Sky Sport – fa senz’altro parte Francesco Bagnaia, che oggi ha annunciato il rinnovo con il Ducati Team fino al 2024. Il pilota torinese, secondo lo scorso anno dietro Quartararo, “sicuramente parte come uno dei favoriti” per il titolo mondiale, Il motomondiale attende di ritrovare anche il miglior Marc Marquez. “L’ho visto a Madrid – ha detto Ezpeleta – e l’ho trovato molto bene, il sorriso è tornato quello di prima.
    Sicuramente dovrà cambiare un po’ il suo stile di guida perché il braccio non è ancora al 100%, ma anche nei test si è trovato bene con la nuova Honda. E’ un ulteriore segnale positivo, tra i favoriti per il titolo c’è sicuramente anche lui”.


    Parte oggi su Sky Sport MotoGP una programmazione interamente dedicata alla Ducati: per tutta la settimana sarà possibile rivedere le imprese della casa di Borgo Panigale e dei suoi piloti. Da Capirossi a Stoner, da Dovizioso a Iannone, da Jorge Lorenzo a Petrucci per arrivare ai due che scenderanno in pista sulla Desmosedici nel 2022, Pecco Bagnaia e Jack Miller. Questa sera alle 21:10 su Sky Sport MotoGP il primo passaggio dello speciale “Il sogno di Pecco”, nel quale verranno ripercorse le tappe della sua carriera iniziata in Moto3, passando per il mondiale di Moto2 vinto nel 2018, fino alla MotoGP con la Ducati del team ufficiale. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.