calcio

ESCLUSIVA, Marco Marchionni: “Thiago Motta accoglierà la pesante eredità di Allegri. Con Conte a Napoli arriveranno giocatori che faranno la differenza”

Marco Marchionni ritorna in esclusiva ai microfoni di News.Superscommesse.it per esprimersi sui prossimi Europei e sul momento dei club che hanno contraddistinto la sua carriera, tra cui Parma, Juventus e Fiorentina. Nell’estratto di quest’intervista, l’ex giocatore ha parlato del possibile approdo di Conte sulla panchina del Napoli e di quello di Thiago Motta su quella della Juventus.

Marco Marchionni vinse anche la Serie B 2006/07 con la maglia della Juventus. Quella presente ripartirà presumibilmente da Thiago Motta con cui avverranno importanti cambiamenti di formazione, a cominciare da Di Gregorio al posto di Szczesny. Condivide questa scelta? Sarà in grado di strappare lo Scudetto all’Inter?

“La Juventus è sempre la Juventus, per cui la parola Scudetto è sempre attuale. (…) Tutti vorranno vedere subito il bel gioco e tante vittorie ma con Thiago Motta si riparte da zero. (…) In questa società arrivano sempre i più bravi e lui, in questo momento, è l’allenatore che ha dimostrato le migliori qualità. Si prende un’eredità molto pesante come quella di Allegri, che ha dimostrato di essere stato un grande allenatore. Oltre agli Scudetti e alle Coppe Italia, ha raggiunto anche due finali di Champions League, fermato soltanto dalle due squadre più forti al mondo in quel periodo, il Barcellona e il Real Madrid (…)”.

Cambiamenti per diverse panchine in Serie A in vista della prossima stagione, tra cui quella del Napoli che vedrà Antonio Conte alla corte dei Partenopei. Cosa ne pensa a riguardo?

“(…) È una figura carismatica che darà al Napoli di nuovo slancio ed entusiasmo, il profilo ideale per archiviare una stagione tra le più deludenti da quando c’è De Laurentiis al comando del club. Di certo, non è affatto facile ripetere quello che è stato incredibilmente compiuto da Spalletti, ma l’arrivo di Conte vuol dire che è stato dato subito il chiaro segnale di una società che vuole tornare a vincere e a competere per il primo posto.

La passione che c’è a Napoli lo motiverà ulteriormente, perché anche lui ce ne mette tanta nel lavoro che fa. Inutile nascondere che il gap con le dirette concorrenti, specialmente l’Inter, va colmato con una campagna acquisti importante ma con il nuovo allenatore arriveranno, di certo, nomi che faranno la differenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.