calcio

ESCLUSIVA, Ighli Vannucchi: “Serie A appassionante. Conte e Thiago Motta sfida a due per spodestare l’Inter, Fonseca merita rispetto. Che bello sarebbe lo scudetto a Bergamo…”

Ighli Vannucchi è intervenuto in esclusiva ai microfoni di News.Superscommesse.it. L’ex calciatore, in questa lunga intervista, ha trattato moltissimi temi, spaziando dal calciomercato al futuro delle squadre che hanno fatto parte della propria carriera. In questo particolare estratto, Vannucchi si esprime sulla prossima avvincente stagione di Serie A

Tanti cambi di allenatori anche in Serie A, tra cui Thiago Motta alla Juventus, Paulo Fonseca al Milan, Antonio Conte al Napoli. Quali sono le impressioni di Ighli Vannucchi su ciascun profilo? Quale tra i tre club arriverà più in alto in classifica?

“Potremmo assistere a un campionato davvero appassionante (…). Thiago Motta ha lasciato Bologna come meglio non poteva, regalando un risultato incredibile. Sa porsi con grande stile ed eleganza ed è un vero conoscitore del calcio moderno; allenare la Juventus, però, vuol dire che devi essere pronto a vincere sempre. Al momento, l’attuale rosa ha ottime individualità ma non ci sono i campioni, per cui dovrà lavorare fortemente sul collettivo. Paulo Fonseca è un’incognita ma bisogna avere rispetto per questa scelta, anche perché sarà il campo a emettere sentenze sul suo operato (…). A me piaceva tantissimo Pioli e avrei fatto il possibile per convincerlo a restare a lungo, perché ha mostrato grande umiltà ed equilibrio, specie quando c’erano periodi non proprio esaltanti per la squadra. (…) Il binomio Napoli-Conte mi piace molto, perché sia il club che l’allenatore stesso hanno la stessa voglia di mettersi in gioco e di fare bene. Riparte da una città tra le più passionali al mondol’ideale per lui che è un trascinatore e vive di forti emozioni. I tifosi saranno, ancora una volta, una componente determinante per rendere al meglio le prestazioni della squadra. Sarà davvero interessante vederlo all’opera e sono sicuro che ci sarà da divertirsi. (…) Credo che l’Inter resti sempre la squadra favorita per la vittoria del campionato, perché ha l’organico più completo e più esperto. Napoli e Juventus se la giocheranno alla pari per tentare di spodestare la squadra di Simone Inzaghi; il Milan resta tra quelle che si contenderanno almeno un piazzamento utile per la Champions League, insieme all’Atalanta che può anche pensare di allestire una squadra per scrivere la storia. Sarebbe fantastico se uno Scudetto raggiungesse altre mete e Bergamo potrebbe essere il posto giusto per interrompere il potere delle grandi. I presupposti ci sono”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.