Ciclismo

DOPING, TADEJ POGACAR accusato clamorosamente da un ex professionista francese

Quando qualcuno vince con una supremazia disarmante, inevitabilmente riappare l’ombra del doping. E anche stavolta, Tadej Pogacar , dopo il dominio totale al Giro d’Italia, è nel mirino degli scettici.

“Li ho visti nei passi che ho scalato anche io. È incredibile quello che ha fatto Pogacar. Non è stanco, sale in salita ridendo”, dice Philippe Saudé, ex professionista francese ed ex compagno di squadra di Laurent Fignon, in una clamorosa accusa di doping del leader dell’UAE Team Emirates in una conversazione con RMC. “Presto dovremo mettere balle di paglia sulle salite”.

Sebbene non abbia prove a sostegno di queste accuse, Saude è chiaro in ciò che accusa e non fa mistero di ciò. “Il doping esiste dall’inizio dei tempi, ma questi non sono gli stessi prodotti che si usano oggi”, continua l’esperto francese. “E quello che accadrà nei prossimi anni è spaventoso”.

Al Tour de France del 2023, anche Jonas Vingegaard era nel mezzo di una tempesta di accuse di doping dopo aver distrutto il campo, Pogacar compreso, in una cronometro individuale e dopo che l’allora Jumbo-Visma aveva dominato alla Vuelta a Espana. Saude ha sostegno nelle sue accuse su Pogacar se non prove, con l’ex allenatore della Festina Antoine Vayer che ha definito la performance “inumana”.

“Gli altri migliori corridori al mondo hanno il 10-15% di watt in meno e non cercano più di tenere il passo”, dice Vayer, aggiungendo benzina sul fuoco degli scettici. “Se non siamo complici o intellettualmente disonesti e se siamo chiaro, capiremo la portata dell’inganno di fondo che conosciamo fin troppo bene in questo sport”.

Alla fine, Pogacar ha ottenuto una vittoria dominante per poco meno di dieci minuti al Giro d’Italia davanti a Daniel Martinez. Attualmente lo sloveno si sta riposando in vista della seconda tappa della sua doppietta del Grand Tour al Tour de France di fine estate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.