Moto gp

Costanza e velocità: il savoir-faire di Pirelli a Le Mans

Al circuito Bugatti di Le Mans, teatro della quinta tappa del Motomondiale 2024, lo spagnolo del team Fantic Racing/Kalex, utilizzando le opzioni di pneumatici più morbide a sua disposizione, la SC1 anteriore e la SC0 posteriore, ha conquistato la pole position per la classe Moto2™ al GP di Francia avendo la meglio su Joe Roberts (OnlyFans American Racing Team/Kalex) e Sergio Garcia (MT Helmets – MSI/Boscoscuro). Terza pole consecutiva per David Alonso (CFMOTO Gaviota Aspar Team/CFMOTO) che è stato il pilota più veloce della Moto3™ in tutte le sessioni e si è assicurato la prima piazza di partenza con il tempo di 1’44.954.
Nelle qualifiche sono stati realizzati i nuovi giri record della pista in entrambe le classi: 1’35.037 in Moto2™ per Aron Canet (Fantic Racing/Kalex), 0,754 secondi più veloce del record del 2023 e 1’40.114 di David Alonso (CFMOTO Gaviota Aspar Team/CFMOTO) in Moto3™, 1,225 secondi migliore del precedente del 2020. Oltre alle prestazioni assolute sul giro, anche quelle sul passo sono state molto costanti.

BARBIER ITALIANO

Grande costanza di prestazioni e ancora nuovi record

La pista di Le Mans offre un livello di grip medio e al contempo ha un asfalto molto poco aggressivo nei confronti dei pneumatici, di conseguenza le prestazioni sono estremamente costanti con livelli di usura molto contenuti e drop quasi nullo. Già nelle sessioni di ieri abbiamo avuto dei piloti che hanno effettuato dei long run di durata quasi pari alla distanza gara con risultati eccellenti, in aggiunta anche nei giri lanciati son già stati battuti, con miglioramenti nell’ordine di circa un secondo, i record assoluti di entrambe le classi. In queste due giornate la pista ha avuto una buona evoluzione, oggi abbiamo registrato temperature di asfalto ancora più alte rispetto ieri e nella Practice 2 i piloti hanno migliorato i record già stabiliti per poi ulteriormente abbassarli nelle qualifiche. Sia in Moto2 che in Moto3 questi risultati sono stati ottenuti con le soluzioni posteriori più morbide che, visti i livelli di usura molto contenuti, potrebbero essere anche le scelte per le gare in caso di asciutto. Tuttavia, le previsioni metereologiche per domani vedono un calo delle temperature con possibilità di pioggia, se così sarà i team si troveranno nella situazione di non poter sfruttare i set-up che hanno messo a punto a finora. Siamo soddisfatti anche dai risultati ottenuti fino a questo momento nella Red Bull Rookies Cup, dove il record della pista è stato battuto in FP2 con gomme usate, con il poleman che lo ha migliorato di 1,2 secondi e altri 9 piloti che sono scesi sotto al record del 2023 nelle qualifiche.”

PNEUMATICI IN POLE

Moto2™

· Nelle prove del venerdì, con temperature dell’asfalto comprese tra 23 e 37 gradi Celsius, cinque piloti sono scesi sotto al giro record della pista stabilito da Sam Lowes nel 2023. Alonso Lopez e Fermin Aldeguer del team Folladore SpeedUp/Boscoscuro ci sono riusciti già in FP, a questi si sono aggiunti in P1 anche Sergio Garcia (MT Helmets – MSI/Boscoscuro), Manuel Gonzalez (QJMOTOR Gresini Moto2/Kalex) e Joe Roberts (OnlyFans American Racing Team/Kalex). Tutti i tempi sono stati realizzati con mescola SC1 (soft) anteriore e SC0 (soft) posteriore.

· Nelle FP2 del sabato mattina, con 21 gradi Celsius di asfalto, ben 19 piloti hanno battuto il record della pista del 2023. Manuel Gonzalez è stato il primo a scendere sotto a 1’35”, migliorando il record di quasi 1 secondo.
 
· Terza pole di stagione per Aron Canet con il tempo di 1’35.037 ottenuto con pneumatici in mescola SC1 (soft) anteriore e SC0 (soft) posteriore. Scelta identica anche per il secondo classificato in qualifica Joe Roberts e per il terzo, Sergio Garcia.

Moto3™

· David Alonso (CFMOTO Gaviota Aspar Team/CFMOTO)è stato il pilota più veloce in tutte le sessioni realizzando il nuovo giro record della pista già nelle FP del venerdì mattina per poi progressivamente migliorarsi fino alle qualifiche con il tempo di 1’40.114, 1 secondo e 2 decimi più veloce del precedente record stabilito da Jaume Masia nel 2020.
 
· In Free Practice il record di Masia è stato migliorato di 0,6 secondi, che sono diventati 0,9 in P1 e 1,2 in P2, e infine ulteriormente incrementati in qualifica. In generale, in Q2 sono stati ben 16 i piloti a scendere sotto al precedente record della pista.
 
· I migliori tempi di tutte le sessioni sono stati realizzati con l’opzione soft SC1 posteriore; all’anteriore, i piloti si sono divisi tra le due opzioni disponibili, la SC1 (soft) e la SC2 (medium).

Red Bull Rookies Cup

· Lo spagnolo Màximo Quiles, con pneumatici DIABLO Superbike in mescola SC2 sia all’anteriore che al posteriore (gli unici a disposizione di questo campionato), ha conquistato la pole position in 1’44.230, migliorando di oltre un secondo il precedente record assoluto stabilito nel 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.