Ciclismo: Amy Pieters, a due settimane dall’incidente, torna in Olanda

Oggi, giovedi 6 gennaio, Amy Pieters sarà riportata in Olanda per ulteriori cure, due settimane dopo aver subito un terribile incidente durante un campo di allenamento in Spagna. Lo ha annunciato la sua squadra SD Worx .

Pieters si stava allenando con la squadra nazionale il 23 dicembre quando ha avuto un incidente e ha perso conoscenza. È stata trasportata in aereo in un ospedale di Alicante. I medici hanno eseguito un intervento chirurgico per alleviare la pressione sul suo cervello e l’hanno messa in coma farmacologico.

Inizialmente, i medici si aspettavano di farla uscire dalla sedazione dopo alcuni giorni, ma tale periodo è stato esteso fino a questa settimana. Il team afferma che la ciclista attualmente è stabile e respira in modo indipendente e la sua sedazione è stata gradualmente eliminata.
“Solo quando l’atleta si sveglierà i medici potranno avere una prima impressione delle conseguenze della caduta”, ha detto il team.

Gli altri ciclisti e compagni di squadra olandesi sono preoccupati per Pieters, con la campionessa del mondo di ciclocross Lucinda Brand in lacrime dopo aver vinto il GP Sven Nys il 1 gennaio. La Brand ha corso con “Amy” sul casco dedicandole la vittoria.

“È un momento molto difficile. È bello vincere. Ma nel frattempo sappiamo che non è così importante. Penso costantemente ad [Amy] e alla sua famiglia. Spero che possano trarre un po’ di forza da questo”, ha detto Brand.

La compagna di squadra del brand, Ellen van Dijk, ha scritto sui social media: “La fine e l’inizio di un anno sono normalmente momenti per pubblicare qualcosa. In questo momento faccio un po’ fatica a farlo. Pensando ad Amy, nient’altro sembra importante. Non so se pubblicare su Amy la aiuterà, ma chi lo sa. Che il potere del gruppo sia con te”.

Ai Campionati olandesi su pista, diversi corridori hanno aggiunto il loro nome alle loro tute con un cuore al posto della ‘m’, e anche i migliori professionisti della strada hanno espresso sostegno per la velocista olandese, con Mark Cavendish, Filippo Ganna, Elia Viviani ed Elisa Balsamo tra i quelli che scrivono messaggi sui social media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.