Caster Semenya arrestata per eccesso di velocità

CITTÀ DEL CAPO, Sudafrica (AP) – La campionessa olimpica Caster Semenya è stata condannata a 50 ore di servizio alla comunità per eccesso di velocità durante la guida in Sud Africa.

L’atleta è stata arrestata giovedì scorso e rilasciata su cauzione, secondo l’Autorità del Procuratore Nazionale in una dichiarazione all’Associated Press.

Semenya è comparsa in tribunale nella capitale, Pretoria, venerdì e si è dichiarata colpevole del reato.

Affronterà una seconda udienza in tribunale ad agosto, quando le autorità riferiranno se ha completato il suo servizio comunitario.

La 30enne è due volte olimpica e tre volte campionessa del mondo degli 800 metri, la cui carriera è stata interrotta da regole controverse che regolano il livello naturale di testosterone nelle corridori femminili.

World Athletics non consentirà a Semenya e ad altre donne con livelli ugualmente alti di testosterone naturale di competere in qualsiasi grande evento internazionale in gare da 400 metri a un miglio a meno che non acconsentano a ridurre artificialmente i loro livelli ormonali al di sotto di una soglia specifica.

/ 5
Grazie per aver votato!