Calcio: Un arbitro muore per un pestaggio in una partita

La tragedia ha scosso El Salvador dopo l’ assassinio di José Arnoldo Amaya mentre stava arbitrando una partita sul campo di Tocula . L’arbitro è rimasto ferito a causa di un grave attacco di alcuni giocatori che stavano disputando la partita e di alcuni tifosi sugli spalti.

Amaya è morto all’ospedale Zacamil a causa di un’emorragia interna causata dall’attacco. La Federcalcio salvadoregna ha rilasciato una dichiarazione in cui si rammarica dell’accaduto:

La Federcalcio salvadoregna condanna, si rammarica e respinge il fatale attacco fisico all’arbitro José Arnoldo Amaya, da parte di pseudo-tifosi e giocatori durante una partita che stava dirigendo allo stadio Toluca di San Salvador.

Come Federazione ripudiamo tutti gli atti di violenza che si generano nei diversi impianti sportivi del Paese.

L’arbitro Anaaya apparteneva all’Associazione nazionale degli arbitri di calcio di El Salvador, è stato brutalmente aggredito e successivamente trasferito all’ospedale Zacamil e in seguito alle gravi ferite è morto in quell’ospedale.

L’arbitro Amaya aveva 20 anni di esperienza, diretto in tornei coloniali, collegiali e dilettanti nell’ADFA SAN SALVADOR.

Il Comitato Esecutivo di FESFUT si unisce al dolore che attanaglia la sua apprezzata famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.